Istituto centrale per i beni sonori ed audiovisivi: differenze tra le versioni

nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
L'istituzione conserva tuttora una preziosa funzione, soprattutto come fonte fonografica della prima metà del Novecento.
 
Con il DPR n. 233 del 26 novembre 2007, regolamentato dal DM del 7 ottobre 2008, la Discoteca di Stato è stata trasformata in Istituto Centrale per i Beni Sonori ed Audiovisivi (ICBSA)<ref>[http://www.icbsa.it/ Sito ufficiale del nuovo ente]</ref>, che ne ha acquisito "le competenze, il personale, le risorse finanziarie e strumentali, le attrezzature e il materiale tecnico e documentario".
 
Negli ultimi anni, con il progetto ''Discografia Nazionale della Canzone Italiana'' curato da [[Luciano Ceri]]<ref>[http://discografia.dds.it/_crediti.php Crediti]</ref>, la Discoteca sta riversando tutto l'immenso catalogo di dischi online, su schede per ogni incisione disponibili su internet.
9 241

contributi