Cristallino: differenze tra le versioni

336 byte aggiunti ,  10 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
==Anatomia==
 
Il cristallino è una lente di forma biconvessa, hacon un [[diametro]] medio di 10 [[millimetro|mm]] e uno spessore assiale di 3-4 mm;. laTopograficamente vengono indicate una ''lente'' anterioreo ha''faccia anteriore'', una curvatura''lente'' minoreo ''faccia posteriore'', più convessa rispetto aalla quellaprecedente, posteriore;ed un ''equatore''. L'equatore è la circonferenza maggiore del cristallino, l'angolo di contatto fra le due facce; si chiama equatore. Ii punti centrali delle due facce sono denominati poli, rispettivamente ''polo anteriore'' e ''polo posteriore'', e sono uniti da una linea ideale denominata ''asse''. È una struttura costituita principalmente da tre elementi: ''capsula'', ''epitelio sottocapsulare'' e ''parenchima''.
 
Il cristallino è posto nella zona aneriore del bulbo oculare, a circa 3,5 mm dal vertice della [[cornea]] e a 16 mm dalla [[fovea]]. La faccia anteriore confina con l'[[Iride (anatomia)|iride]], limitando così con la zona polare, tramite la [[pupilla]], la [[camera anteriore]], e tramite il progressivo distanziamento dall'iride verso la zona equatoriale, la [[camera posteriore]]; la faccia posteriore è accolta nella fossa ialoidea, a contatto con la membrana ialoide dell'[[umor vitreo]], mentre sull'equatore si inseriscono le fibre della [[apparato zonulare di Zinn]].
 
Struttura costituita principalmente da tre elementi: ''capsula'', ''epitelio sottocapsulare'' e ''parenchima''.
==Istologia==
 
La '''capsula''' (chiamata anche '''cristalloide''' o '''sacco capsulare''' ) è la membrana continua che avvolge il cristallino. A scopo topografico si considerano una capsula anteriore, una capsula posteriore e la membrana pericapsulare. Lo spessore delle due porzioni è dissimile, maggiore anteriormente (20 [[Micrometro (unità di misura)|μm]] circa), più sottile posteriormente (5 [[Micrometro (unità di misura)|μm]] circa); varia inoltre la grandezza sulla stessa porzione, più sottile nelle zone polari e progressivamente più spesso verso l'equatore, fino a condensarsi nella membrana pericapsulare, dalla quale si distacca una sottile lamella, la ''lamella zonulare'', sulla quale si inseriscono le fibre dell' ''apparato zonulare di Zinn'' , le quali rendono questa lamella leggermente irregolare.
===Capsula===
La '''capsula''' (chiamata anche '''cristalloide''' o '''sacco capsulare''' ) è la membrana continua che avvolge il cristallino. A scopo topografico si considerano una capsula anteriore, una capsula posteriore e la membrana pericapsulare. Lo spessore delle due porzioni è dissimile, maggiore anteriormente (20 [[Micrometro (unità di misura)|μm]] circa), più sottile posteriormente (5 [[Micrometro (unità di misura)|μm]] circa); varia inoltre la grandezza sulla stessa porzione, più sottile nelle zone polari e progressivamente più spesso verso l'equatore, fino a condensarsi nella membrana pericapsulare, dalla quale si distacca una sottile lamella, la ''lamella zonulare'', sulla quale si inseriscono le fibre dell' ''[[apparato zonulare di Zinn'']] , le quali rendono questa lamella leggermente irregolare.
 
===Epitelio===
L'''epitelio sottocapsulare'' è una membrana composta da un singolo strato di cellule cuboidi. Ha funzione di regolazione [[omeostasi|omeostatica]] e rigenerativa fibrillare.
 
===Parenchima===
 
 
==Fisiologia==
5 416

contributi