Differenze tra le versioni di "Ballerina girevole"

(sostituisco testo con una traduzione dall'inglese: http://en.wikipedia.org/w/index.php?title=The_Spinning_Dancer&oldid=460036766)
[[File:PET-MIPS-anim.gif|thumb|upright|right|150px|Scansione del corpo di una donna, ottenuta tramite [[tomografia ad emissione di positroni]]. La rotazione di questa immagine ha un effetto analogo a quello della ballerina.]]
 
Questi risultati possono essere spiegati da uno studio psicologico che dimostra l'esistenza di una tendenza preferenziale delle persone a visualizzare il movimento come se lo si stesse osservando dall'alto.<ref>{{cita web | autore = McAdam M Troje N F | titolo = The viewing-from-above bias and the silhouette illusion | editore = i-Perception 1(3) 143-148 | url = http://i-perception.perceptionweb.com/fulltext/i01/i0408.pdf | accesso = 2010-11-14}}</ref><ref>{{cita web | last = Ragu Kattinakere | titolo = Spinning lady explained | url = http://thoughtslot.blogspot.com/2008/02/spinning-nude-lady.html | accesso = 2008-02-03}}</ref> La ballerina di Kayahara viene osservata da un punto di vista che è leggermente al di sopra del piano orizzontale. Di conseguenza, la ballerina può essere vista anche dall'alto o dal basso, in aggiunta al movimento rotatorio in senso orario o antiorario, e verso l'osservatore o dandogli le spalle. Controllando meglio, ci si accorge che, nell'illusione originale di Kayahara, visualizzare il movimento antiorarioorario vuol dire mantenere costantemente un punto di vista abbastanza elevato, ovvero guardare la figura dall'alto. Invece, un osservatore che ha l'impressione del moto antiorario deve aver assunto un punto di vista che è al di sotto della figura.<br />
Pertanto, ci sono due spiegazioni principali per la preferenza degli osservatori a visualizzare un moto orario. Essi potrebbero avere un ''bias'' in favore del moto orario, oppure potrebbero avere un ''bias'' in favore dell'assunzione di un punto di vista in alto. Per studiare separatamente questi due casi, i ricercatori hanno creato le proprie versioni dell'illusione, cambiando i punti dai quali la ballerina viene osservata. I risultati indicano che il primo ''bias'' non c'è, mentre c'è il secondo (osservazione dall'alto), ed esso dipende dall'altezza del punto di osservazione. Più è in alto il punto di vista, più spesso un osservatore visualizza la rotazione della ballerina come osservandola dall'alto.
 
Utente anonimo