Differenze tra le versioni di "Paradosso francese"

m
- Link errato
m (- Link errato)
Già in voga agli inizi del '900, questo termine fu collegato all'uso di vino nel [[1869]] ne ''La Lettre'' dell'Office international de la vigne et du vin. Nel [[1989]] il termine ''The French Paradox Antioxidants'' debutta grazie a tale George Riley Kernodle. Nel [[1992]] Serge Renaud, un professore dell'Università di [[Bordeaux]], dal confronto tra popolazione americana e francese, osserva come la seconda abbia un'incidenza relativamente bassa di [[coronaropatia|disturbi alle coronarie]], sebbene faccia una dieta ricca di [[Acidi grassi saturi|grassi saturi]].
 
Sebbene abbia avuto molta fortuna in passato, tanto che ancora oggi viene utilizzato acriticamente da alcuni [[mass media]], tale concetto è il risultato di un impianto teorico scorretto, fondato sulla [[suggestione|suggestibilità]] e non sulla [[significatività]].
*Per quanto riguarda il primo termine, "paradosso", l'apparente incongruenza si basa sul fatto di considerare dieteticamente comparabili due popolazioni che evidentemente non lo sono. In particolare, non viene considerato l'intero panorama del ''modus vivendi'' e dell'alimentazione (ci si concentra invece solo sull'uso moderato del vino a pasto, mentre uno studio molto più ampio e soddisfacente è il LYON<ref>[http://www.americanheart.org/presenter.jhtml?identifier=4655 Studio LYON dell'AHA]</ref>). Inoltre, l'associare bassa [[mortalità]] al consumo di vino è solo l'affermazione di una correlazione statistica, dalla quale non è possibile inferire direttamente un rapporto di causa-effetto.
*Per quanto riguarda il secondo elemento, "francese", l'errore è più evidente. Il tasso di mortalità per malattie coronariche è omogeneo in tutta l'Europa (come si evince dallo studio MONICA, ''Multinational MONItoring of trends and determinants in CArdiovascular disease'', del 1999), decrescendo gradualmente dal nord al sud del continente, in modo tale che non vi è differenza statisticamente significativa tra Belgio e nord della Francia, per esempio, né tra nord e sud della Francia, né tra sud della Francia e Spagna o Italia. Vi è invece una differenza statisticamente significativa tra le popolazioni del nord e del sud Europa.
353 891

contributi