Differenze tra le versioni di "Metaemoglobina"

nessun oggetto della modifica
m (ortografia)
Il cambiamento dello stato di ossidazione priva la molecola della sua capacità di legare reversibilmente l'[[ossigeno]], e quindi perde anche la sua funzione [[fisiologia|fisiologica]] di trasporto dello stesso.
 
L’ossidazione da 2+ a 3+ può avvenire per difetti genetici; in particolare un amminoacido della globina viene posizionato in maniera scorretta all’interno della tasca di legame dell’ossigeno. Tale amminoacido va ad influenzare lo stato di ossidazione del ferro presente a livello di quella tasca.
L'ossidazione può essere causata da vari farmaci, come la [[Primachina]], dall'ingestione di semi di [[Vicia faba|fava]], ed è, entro un certo limite, reversibile secondo la seguente via metabolica:
 
L'ossidazione può essere causata da vari farmaci, come la [[Primachina]], dall'ingestione di semi di [[Vicia faba|fava]],. edIn è,questi entrocasi unsi certoha probabilmente un limite,contemporaneo reversibiledeficit secondogenetico ladella seguente via metabolica:
 
*[[Glucosio-6 fosfato]] a [[6-fosfogluconolattone]] in due passaggi catalizzati dall'enzima [[glucosio-6-fosfato deidrogenasi]] liberando 2 molecole di [[NADPH]].
*Il NADPH (ridotto) riduce il [[glutatione]] ossidato a glutatione ridotto.
*il glutatione ridotto tra le sue varie funzioni riporta il ferro ad uno stato ridotto (il Fe<sup>2+</sup>), ovvero la metaemoglobina in emoglobina. Oltre a ciò svolge un'importante azione antiossidante.
 
Il primo passaggio è diminuito in efficacia nei [[favismo|favici]] che sono più soggetti all'[[emolisi]] causata dall'entrata in circolo di agenti ossidanti.
 
Quindi deficit del [[Glucosio-6 fosfato]] innanzitutto aumentano il rischio di emolisi a causa dello stress ossidativo non più controllato dal glutatione ridotto, ma soprattutto, in questo caso, rendono impossibile la riduzione del Ferro a 2+. Detto ciò risulta evidente che la somministrazione di farmaci antimalarici o l’assunzione di favici (entrambe condizioni che ossidano il Ferro) in soggetti con deficit in questa via enzimatica possano costituire la metaemoglobina.
 
La terapia in questi casi consiste nella somministrazione di farmaci riducenti.
Il primo passaggio è diminuito in efficacia nei [[favismo|favici]] che sono più soggetti all'[[emolisi]] causata dall'entrata in circolo di agenti ossidanti.
 
{{Portale|medicina}}
5

contributi