Riksdaler: differenze tra le versioni

3 byte aggiunti ,  10 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Dal 1624, il daler fu coniato sia in rame che in argento. A causa del basso valore del rame, furono emesse monete di grande modulo (''plåtmynt'')<ref>{{sv}} [http://www.myntkabinettet.se/platmynt.htm Reale gabinetto svedese delle monete]</ref>. Queste monete erano dei pezzi quadrati di rame che pesavano, in alcuni casi, diversi chilogrammi. Circolarono fino al 1776. In seguito alla minor disponibilità dell'argento, il daler d'argento aumentò il suo valore rispetto a quello di rame, con un tasso di cambio che raggiunse i due o addirittura tre daler di rame per uno d'argento. Le monete in rame erano marcate K.M. o KMT<ref>kopparmynt, moneta di rame</ref>, mentre quelle d'argento erano marcate S.M. o SMT <ref>silvermynt, moneta d'argento</ref>.
 
La Svezia fu il primo paese in [[Europa]] a produrre denaro nazionale di carta. Questo fu introdotto nel 1661 come misura did'emergenza per ridurre le richieste di rame per la produzione di monete. Le banconote persero presto il loro valore perché ci fu una super-produzione, ma ebbero il merito di risolvere il problema immediato. Furono emesse fino al 1667. Nel 1681 il daler d'argento fu svalutato e come conseguenza i valori furono 1 riksdaler = 2 daler d'argento. Nel 1712 ci fu un'ulteriore svalutazione ed il nuovo cambio fu 1 riksdaler = 3 daler d'argento.
 
===Sistema Riksdaler ===
Nel 1776 fu annunciato un nuovo sistema monetario che entrò in uso all'inizio del 1777. La nuova valuta era basata sul riksdaler suddiviso in 48 ''skilling'' (dal valore di due vecchie [[öre]]; a volte scritto ''[[schilling]]'' con il plurale ''schillingar''), ogni skilling a sua volta suddiviso in 16 ''runstycken''. Le preesistenti monete in rame ebbero il valore dimezzato e solo le monete d'argento più recenti mantennero il loro valore facciale.
 
La nuova valuta fu emessa sotto forma di banconote ([[fiat money]]) e monete di argento e rame. Inizialmente solo il Riksens Ständers Wexel-Banco (la [[banca]] del [[Riksdag degli Stati]]) fu autorizzata ad emettere banconote ma, nel [[1789]], fu creato il Riksgälds Contor ([[Swedish National Debt Office]]) che ebbe il diritto di emettere banconote proprie. Il "''riksdaler specie''" fu coniato in argento, il "''riksdaler banco''" fu emesso dalla banca ed il "''riksdaler riksgälds''" fu emesso dal tesoro (''Debt Office''). Sia la banca che il Debt Office emisero monete in rame.
 
Il "riksdaler specie" era protetto contro l'[[inflazione]] grazie al suo collegamento con l'argento ma le banconote ebbero una forte inflazione causata anche dal forte [[signoraggio]]. Nel [[1803]], il valore delle banconote fu fissato ad un valore di 1 "riksdaler banco" = 1½ riksdaler riksgälds. Nel [[1830]] il tasso di cambio della monete d'argento fu fissato così:
Nel [[1855]] si ebbero due riforme monetarie: l'introduzione del ''riksdaler riksmynt'' ed il passaggio ad un [[decimalizzazione|sistema decimale]].
 
Un "''riksdaler specie''" fu cambiato con 4 "'''''riksdaler riksmynt''''', ognuno suddiviso in 100 ''[[öre]]''. L'[[Unione monetaria scandinava]] sostituì il "''riksdaler riksmynt''" nel [[1873]] con una nuova valuta, la [[corona svedese]] ('''krona''') alla pari. La moneta di pari valore e con lo stesso nome fu adottata contemporaneamentacontemporaneamente anche da [[Danimarca]] e [[Norvegia]].
 
La parola ''riksdaler'' è ancora usata gergalmente in Svezia per indicare la corona.