Assedio di Boulogne (1544): differenze tra le versioni

m
nessun oggetto della modifica
m (Bot: standardizzazione nome sezione)
mNessun oggetto della modifica
{{tmp|Conflitto}}
L''''Assedio di Boulogne''' (dal [[19 luglio]] al [[18 settembre]] [[1544]]), è una vittoria di [[Enrico VIII d'Inghilterra]] su [[Francesco I di Francia]]. Questa conquista rientra nel processo di apertura di un secondo fronte in territorio francese durante la [[guerre d'Italia#Settima guerra del 1542-46|settima guerra d'Italia]], cosa che impedisce ai francesi di riprendere il Milanese.
 
 
==Conseguenze==
L'armata del [[Enrico II di Francia|Delfino Enrico]], rinforzata coi contingenti franco-italiani arrivati dal Piemonte, contrattaccò su Montreuil, e costrinse Norfolk a levare l'assedio; lo stesso Enrico VIII era ripartito per l'Inghilterra verso la fine di settembre del 1544 ordinando a Nofolk e Suffolk di difendere Boulogne a qualsiasi costo<ref>J. J. Scarisbrick, ''Henry VIII'' (2004), éd. ''The Folio Society'', Londres, pp. 395–396.</ref>. Ma i due duchi lasciarono nella cittadella solo una guarnigione da 4000 uomini, ritirando prudentemente il resto delle loro forze a Calais<ref>Gervase Phillips,« ''Testing the'' Mystery of the English », in ''The Quarterly Journal of Military History'' (ISSN 1040-5992), vol. 19, n°3 (printemps 2007), p. 47 ; et Scarisbrick, ''op. cit''., pp. 396–397.</ref>. L'armata inglese, in inferiorità numerica, fu accerchiata a Calais e il Delfino, maestro del terreno, si dedicò allora all'assedio di Boulogne<ref>G. R. Elton, ''England Under the Tudors. A History of England'' (1997), éd. par Felipe Fernández-Armesto pour ''The Folio Society'', Londres, p. 195 ; Phillips, ''op. cit''., p. 47 et pp. 51–52 ; Scarisbrick, ''op. cit''., p. 397. </ref>. L'assalto del 9 ottobre fu quasi decisivo; tuttavia i contingenti franco-italiani, lasciati in balia di se stessi, iniziarono a darsi al saccheggio: furono dispersi dalla risposta inglese e perdettero circa 800 uomini<ref>Thomas F. Arnold, ''The Renaissance at War. Smithsonian History of Warfare'' (2006), éd. par John Keegan pour Smithsonian Books / Collins, New York. {{ISBN| 0-06-089195-5}}.</ref>.
L'ufficiale inglese [[William Drury]] fu catturato.
 
Nei 3 anni seguenti, né l'Inghilterra né la Francia poterono disporre di sufficiente denaro per riprendere la guerra. I francesi non riuscirono mai a riprendere Boulogne, e Enrico VIII passò i suoi ultimi anni a combattere la rivolta scozzese scoppiata nel nord della Gran Bretagna. Il [[7 giugno]] [[1546]], [[Francesco I]], col [[trattato d'Ardres]], ricomprò finalmente Boulogne dagli inglesi.
==Voci correlate==
[[Guerre d'Italia del XVI secolo]]
==Note e riferimenti==
{{references}}
* {{Traduction/Référence|en|First Siege of Boulogne|167370493}}
*Davis, Paul K. (2001). ''Besieged: 100 Great Sieges from Jericho to Sarajevo''. Oxford: Oxford University Press.
 
== Note ==
<!-- {{Portail|Nord-Pas-de-Calais|Histoire militaire}}
{{<references}}/>
 
== Bibliografia ==
*Davis, Paul K. (2001). ''Besieged: 100 Great Sieges from Jericho to Sarajevo''. Oxford: Oxford University Press.
 
== Voci correlate ==
{{DEFAULTSORT:Siege de Boulogne 1544}}
* [[Guerre d'Italia del XVI secolo]]
[[Catégorie:Bataille de 1544]]
[[Catégorie:Bataille de l'histoire de France|Bataille de l'histoire de France]]
[[Catégorie:Histoire de la Picardie]]
[[Catégorie:Bataille de l'Angleterre]] -->
 
[[Categoria:Assedi]]
[[Categoria:Battaglie delle guerre d'Italia]]
[[Categoria:Guerra nel 1544]]
 
[[en:Sieges of Boulogne (1544–1546)#First siege]]
25 605

contributi