Differenze tra le versioni di "Tiberio Sempronio Longo (console 218 a.C.)"

m
Dopo l'elezione di Flaminio, ritornò al campo invernale delle sue legioni.<ref>{{cita libro|[[Tito Livio]]|Ab urbe condita|Libro XXI|paragrafo 63|}}</ref>.
 
Nel 215 a.C., Sempronio si scontrò con [[Annone il Vecchio]] a [[Grumentum]] (in [[Lucania]], attuale [[Basilicata]]). L'esercito di Sempronio fece 2.000 morti nelle linee nemiche e più di 280 prigionieri, cacciando Annone dalla Lucania verso il [[Bruttium]] (attuale [[Calabria]]) e permettendo quindi a Roma di riconquistare e mettere a ferro e fuoco (poiché avevano parteggiato per Annibale) le città di ''[[Vercellium]]'' (probabilmente l'attuale Circello, in provincia di Benevento), ''[[Vescellium]]'' (probabilmente l'attuale Serra Viscilli -BN-) e ''[[Sicilinum]]'' (che qualcuno ha identificato con Ciciliano ad Est di Tivoli ma nutro alcuni dubbi su ciò).
 
==Note==
273 568

contributi