Apri il menu principale

Modifiche

fix wlinks
|Terzo_Team =[[Tyrrell]]
}}
== Commento ==
 
== La gara==
I piloti e le scuderie aumentano di un'unità rispetto al gran premio precedente. Con [[Bruno Giacomelli]] al volante l'[[Alfa Romeo]] torna in [[Formula 1]] come costruttore. L'ultima apparizione risalerisaleva al [[Gran Premio di Spagna 1951]], 38 anni prima quindi. La casa di [[Arese]] presenta la [[Alfa Romeo 177|177]] che sconta il fatto di essere stata concepita prima della rivoluzione delle vetture a ''effetto suolo''.
 
In ''pole position'' c'è ancora una volta [[Jacques Laffite]] che precede il compagno di scuderia [[Patrick Depailler]], [[Nelson Piquet]] e [[Alan Jones (pilota automobilistico)|Alan Jones]]. Tra i non qualificati c'è [[Patrick Tambay]] con una [[McLaren]] sempre più in crisi. Giacomelli invece qualifica l'Alfa al quattordicesimo posto.
 
Al via [[Patrick Depailler]] è il più veloce, precede Jones, Piquet, Laffite, [[Mario Andretti]] e [[Clay Regazzoni]], [[Jody Scheckter]] e [[Gilles Villeneuve]]. Nel secondo giro giro Scheckter passa Regazzoni: il pilota della [[WilliamsF1Williams F1|Williams]] viene tamponato dall'altro ferrarista, [[Gilles Villeneuve]], che si trovava subito dietro. Regazzoni è costretto ad alzare bandiera bianca mentre il canadese rientra ai box per sostituire l’ala anteriore. Riparte al ventitreesimo e ultimo posto.
 
[[Nelson Piquet]] viene passato sia da Laffite che da Scheckter, ha problemi alle gomme che lo costringono a una sosta ai box. [[Alan Jones (pilota automobilistico)|Alan Jones]], pressato dal rimontante Laffite, attacca Depailler all’esterno in fondo al rettilineo dei box ma il francese resiste, costringendo l’australiano ad allargare permettendo così a Laffite di portarsi in seconda posizione.
 
Ora Jones deve vedersela anche con Scheckter. Intanto pochi Pochi giri dopo Laffite passa Depailler e va in testa. Anche Jones finalmente passa Depailler: ora la classifica dice, nell'ordine, Laffite, Jones, Depailler, Scheckter, Andretti, [[Didier Pironi|Pironi]] e [[James Hunt|Hunt]].
 
Al ventiquattresimo giro Laffite manca una marcia così che Jones si porta al comando. Nello stesso tempo doppio ritiro per le [[Brabham]]-[[Alfa Romeo]] per un problema al motore. Tre giri e anche Depailler sorpassa Laffite alla ''Chicanechicane''. Dietro c'è Scheckter, un po' staccato, mentre [[Mario Andretti]] si ritira per la rottura dei freni ed [[James, Hunt]] e [[Jean-Pierre Jarier]] superano Pironi e si avvicinano al sudafricano. Anche Villeneuve va bene, ora è undicesimo.
Ora Jones deve vedersela anche con Scheckter. Intanto pochi giri dopo Laffite passa Depailler e va in testa. Anche Jones finalmente passa Depailler: ora la classifica dice, nell'ordine, Laffite, Jones, Depailler, Scheckter, Andretti, Pironi e Hunt.
 
Al trentanovesimo giro sfuma la prima vittoria per la [[WilliamsF1Williams F1|Williams]] causa un guasto all'impianto elettrico. Hunt (quarto) si ritira per un’uscita di pista alla curva; ciò coinvolge anche Jarier che viene superato da Pironi e deve poi rientrare ai box. Ora in testa ci sono nuovamente i due della Ligier seguiti a distanza da Scheckter, Pironi, Patrese, Villeneuve, [[Carlos Reutemann]] e [[John Watson (automobilismo)|John Watson]].
Al ventiquattresimo giro Laffite manca una marcia così che Jones si porta al comando. Nello stesso tempo doppio ritiro per le [[Brabham]]-[[Alfa Romeo]] per un problema al motore. Tre giri e anche Depailler sorpassa Laffite alla ''Chicane''. Dietro c'è Scheckter, un po' staccato, mentre [[Mario Andretti]] si ritira per la rottura dei freni ed [[James Hunt]] e [[Jean-Pierre Jarier]] superano Pironi e si avvicinano al sudafricano. Anche Villeneuve va bene, ora è undicesimo.
 
 
Al trentanovesimo giro sfuma la prima vittoria per la [[WilliamsF1|Williams]] causa un guasto all'impianto elettrico. Hunt (quarto) si ritira per un’uscita di pista alla curva; ciò coinvolge anche Jarier che viene superato da Pironi e deve poi rientrare ai box. Ora in testa ci sono nuovamente i due della Ligier seguiti a distanza da Scheckter, Pironi, Patrese, Villeneuve, Reutemann e Watson.
 
Al quaranteseisimo giro Depailler, a causa dell’afflosciamento di una gomma, arriva lungo alla curva dopo i box ed esce di pista: gara finita. Villeneuve passa [[Riccardo Patrese]] e si porta in quarta posizione. [[Jody Scheckter]], grazie a pneumatici che reggono ancora, riduce il ''gap'' su [[Jacques Laffite]], passandolo al giro 53. [[Gilles Villeneuve]] è ancora più in palla e riesce a passare anche Pironi al giro 62 conquistando il terzo posto. A poche centinaia di metri dal traguardo finisce la benzina e si ferma all’ingresso della corsia dei box. Vince Scheckter davanti a Laffite, Didier Pironi, [[Carlos Reutemann]] (anche lui autore di una bella rimonta), [[Riccardo Patrese]] e [[John Watson (automobilismo)|John Watson]].
 
Al quaranteseisimo giro Depailler, a causa dell’afflosciamento di una gomma, arriva lungo alla curva dopo i box ed esce di pista: gara finita. Villeneuve passa [[Riccardo Patrese]] e si porta in quarta posizione. [[Jody Scheckter]], grazie a pneumatici che reggono ancora, riduce il ''gap'' su [[Jacques Laffite]], passandolo al giro 53. [[Gilles Villeneuve]] è ancora più in palla e riesce a passare anche Pironi al giro 62 conquistando il terzo posto. A poche centinaia di metri dal traguardo finisce la benzina e si ferma all’ingresso della corsia dei box. Vince Scheckter davanti a Laffite, Didier Pironi, [[Carlos Reutemann]] (anche lui autore di una bella rimonta), [[Riccardo Patrese]] e [[John Watson (automobilismo)|John Watson]].
== ClassificaOrdine d'arrivo ==
{| class="wikitable" style="font-size: 95%;"
|-
84 466

contributi