Differenze tra le versioni di "Umanesimo secolare"

m
Annullate le modifiche di 88.86.172.50 (discussione), riportata alla versione precedente di WikitanvirBot
m (Annullate le modifiche di 88.86.172.50 (discussione), riportata alla versione precedente di WikitanvirBot)
 
== Principi ==
L'umanesimo secolare descrive la visione della scimmiadel mondo con i seguenti elementi e principi:<ref name="what">
{{Cita web
|url= http://www.secularhumanism.org/index.php?section=main&page=what
* '''Costruire un mondo migliore''' - La convinzione che la ragione, lo scambio aperto di idee, la buona volontà e la tolleranza portino al progresso tramite la costruzione di un mondo migliore per noi stessi e i nostri figli.
[[Una dichiarazione umanista secolare]] fu redatta nel 1980 dal Consiglio per l'Umanesimo Democratico e Secolare (CODESH), ora [[Consiglio per l'Umanesimo Secolare]] (CSH). Delinea dieci ideali: libertà di ricerca, opposta alla censura e all'opposizione della fede; separazione di Stato e Chiesa; l'ideale di libertà dal controllo religioso e dal controllo sciovinista del governo; etica basata sull'intelligenza critica piuttosto che sulle credenze religiose; educazione morale; scetticismo religioso; ragione; convinzione che la scienza e la tecnologia sono i modi migliore per capire il mondo; evoluzione; educazione come metodo essenziale per costruire società umane, libera e democratiche.<ref>{{Cita web|url=http://www.secularhumanism.org/index.php?section=main&page=declaration|titolo=A Secular Humanist Declaration|editore=the Council for Secular Humanism|autore=the Council for Secular Humanism|data=1980|accesso=27 novembre 2008}}</ref>
 
== Storia ==
Il termine secolarismo è stato coniato nel 1851 da George Jacob Holyoake per descrivere "una forma di opinione che riguarda soltanto questioni testabili attraverso l'esperienza di questa vita". Una volta un convinto owenista, Holyoake venne fortemente influenzato da Auguste Comte, fondatore del positivismo e della sociologia moderna. Comte credeva che la storia umana progredisse secondo "la legge dei tre stadi": da 'teologico' a 'metafisico' fino ad arrivare ad una società pienamente razionale nello stadio 'positivista'. Più tardi Comte tentò di introdurre una 'religione dell'umanità' alla luce di crescenti sentimenti anti-religiosi e di malessere sociale nella Francia rivoluzionaria. Questa 'religione' avrebbe dovuto adempiere il ruolo funzionale, di coesione precedentemente adempiuto dalla religione sovrannaturale. Mentre il movimento religioso di Comte non ebbe successo, la filosofia positivista della scienza giocò un ruolo maggiore nella proliferazione di organizzazioni secolari nel secolo XIX.