Differenze tra le versioni di "Profilassi post-esposizione ad HIV"

Piccole modifiche alla sintassi
m (Bot: Sostituisco tmp con nuovo {{Disclaimer}} omnicomprensivo)
(Piccole modifiche alla sintassi)
La profilassi post-esposizione deve essere iniziata al più presto possibile dopo l'esposizione all'HIV, possibilmente entro 4 ore dall'infortunio e, comunque, non oltre le 72 ore.
 
Si stima che la probabilità di contagio si riduca dell'80%, se la profilassi è praticata correttamente e nei tempi stabiliti. La necessità di iniziare il trattamento al più presto possibile è legata al fatto che, in base a quanto si ritiene, occore agire sul virus HIV prima che esso raggiunga il [[Timo (anatomia)|timo]].
 
Solitamente, il trattamento viene proseguitoattuato per 4 settimane. Grazie allaad profilassi,esso vi c'è una buona probabilità che il virus non riesca a diffondersi a sufficienza per sopravvivere e venga eliminato dall'organismo, purché abbia inizio nelle primissime ore in seguito all'infortunio.
 
== Possibili effetti sui tempi di sieroconversione ==