Apri il menu principale

Modifiche

Stanze di Raffaello

93 byte aggiunti, 6 anni fa
==Storia==
[[File:Sanzio 01.jpg|thumb|300px|La ''[[Scuola di Atene]]'']]
[[Giulio II]],che era il papa, ossia il pontefice, il capo dell chiesa cattolica, pochi anni dopo l'inizio del suo pontificato, si rifiutò di utilizzare l'[[Appartamento Borgia]], indissolubilmente legate al suo predecessore [[Alessandro VI]]che era un papa anche lui. Testimonia una nota del suo cerimoniere: ''"non volebat videre omni hora figuram Alexandri praedecessoris sui"'' ("non voleva vedere in ogni istante l'immagine del suo predecessore Alessandro"). Per questo scelse alcuni ambienti al secondo piano del [[Palazzo Apostolico]] nell'ala settentrionale, frutto delle ricostruzioni parziali di [[Niccolò V]]<ref name=D100>De Vecchi, ''Raffaello'', cit., pag. 100.</ref>.
 
Secondo quanto testimonia [[Vasari]] questi ambienti presentavano già decorazioni quattrocentesche importanti, con alcune pareti affrescate da [[Piero della Francesca]], [[Benedetto Bonfigli]], [[Andrea del Castagno]], [[Luca Signorelli]] e [[Bartolomeo della Gatta]]<ref name=D100/>.
Utente anonimo