Apri il menu principale

Modifiche

183 byte aggiunti ,  7 anni fa
Immediatamente dopo la chiesa dell'Incoronata, adiacente ad essa, la [[chiesa di San Giorgio dei Genovesi (Napoli)|Chiesa di San Giorgio dei Genovesi]], del [[XVII secolo]], anch'essa arditamente offuscata da vicini edifici del dopoguerra che ne nascondono la cupola. Tra le due chiese, sul lato opposto, la [[Chiesa della Pietà dei Turchini]] (o ''Incoronatella''), dello stesso periodo.
 
Ritornando sul lato sinistro ecco i due palazzi rifatti da [[Ferdinando Fuga]] alla fine del [[XVIII secolo]]: [[palazzo d'Aquino di Caramanico]] e [[palazzo Caracciolo di Forino]] (detto anche palazzo Giordano). Tra i due palazzi insiste l'unica testimonianza urbanistica dell'antico rione della Corsea, lo stretto ''vico Medina'' che ancora oggi può darci un'idea della larghezza media delle strade della zona fino al [[XX secolo]], tanto che [[Gino Doria]] riferisce che veniva chiamato ''vico Sghizzitiello'', forse per l'esigua quantità di acqua piovana che il vicoletto riceveva date le sue anguste dimensioni.
 
Sul lato destro si ergono il [[palazzo Carafa di Nocera]] e la [[chiesa di San Diego all'Ospedaletto]], entrambi costruiti nel [[XVI secolo]], mentre sul lato sinistro, dirimpetto il palazzo, l'[[Ambassador's Palace Hotel]], grattacielo costruito nel [[1954]]-[[1957|57]] e acquisito nel [[2009]] dalla [[NH Hoteles]] e infine affianco a questo il [[Palazzo della Questura (Napoli)|palazzo della Questura]] costruito negli [[anni 1930|anni trenta]] del [[XX secolo]].