Differenze tra le versioni di "Piezoelettricità"

Materiali con proprietà piezoelettriche vengono inoltre utilizzati in alcuni rivelatori di [[pressione]] e per realizzare [[Oscillatore al quarzo|oscillatori al quarzo]], tuttavia la relazione tra compressione e tensione è generalmente molto variabile e richiede una [[taratura]] per ogni dispositivo.
 
Altri strumenti in cui i materiali piezoelettrici vengono usati sono gli [[Orologio|orologi]]; ancora una volta il materiale più usato è il quarzo: sono molto diffusi gli orologi al quarzo piezoelettrico, strumenti in cui la compressione periodica del materiale determina una variazione altrettanto periodica della tensione. Il [[periodo (fisica)|periodo]] o la [[frequenza]] del segnale in uscita opportunamente trattato, viene usato come unità base per contare il tempo; il segnale elettrico, a dire il vero, viene inviato ad una successione di circuiti detti divisori di frequenza, così da poter scegliere un segnale di tensione alla voluta frequenza (in effetti il segnale all'uscita del sistema lamina di quarzo ha una frequenza elevata, normalmente per gli orologi è pari a 32768 cicli al secondo; per tale motivo vengono usati i circuiti divisori di frequenza che, se posti in serie, sono in grado di ridurre la frequenza). Il segnale elettrico cosi ridotto viene infine inviato ad un contatore elettronico, attraverso il quale è possibile, se il comando è esterno, misurare l'intervallo di tempo intercorso tra due eventi oppure, se si basa sul conteggio del numero dei picchi di tensione, è in grado di determinare il numero degli eventi in un certo periodo di tempo fissato.
 
L'effetto piezoelettrico viene inoltre utilizzato per azionare il moto degli utensili nelle lavorazioni meccaniche ad ultrasuoni e, recentemente, negli [[iniezione diretta|iniettori diretti]] dei motori a scoppio e nelle testine delle [[stampante|stampanti]] [[Epson]] in cui tanti piccoli ugelli allineati, spruzzano l'inchiostro compresso dalla spinta della propria pompa piezo.
Utente anonimo