Pothos: differenze tra le versioni

2 byte aggiunti ,  10 anni fa
nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
Nessun oggetto della modifica
}}
[[File:Pothos Via Cavour Musei Capitolini MC2417 n2.jpg|thumb|Dettaglio della testa]]
Il '''''Pothos''''' è una [[scultura]] di [[Skopas]], databile al [[330 a.C.]]. circa e conosciuta da una serie di repliche marmoree dell'epoca roamna, tra cui la migliore è considerata quella ''di via Cavour'' (h 180 cm) nella [[Centrale Montemartini]] dei [[Musei Capitolini]] a [[Roma]].
 
==Storia==
L'opera è datata in via ipotetica all'ultima fase produttiva dell'artista. Fra le poche opere certe attribuite al celebre maestro e di cui ci raccontano [[Pausania il Periegeta|Pausania]] e [[Gaio Plinio Secondo|Plinio]], faceva parte sia di un gruppo con [[Eros (mitologia)|Eros]] e [[Himeros]] dedicato a [[Megara (città)|Megara]]<ref>{{Cita web|titolo=Scòpa, su Treccani on line|url=http://www.treccani.it/Portale/elements/categoriesItems.jsp?pathFile=/sites/default/BancaDati/Enciclopedia_online/S/BIOGRAFIE_-_EDICOLA_S_159351.xml|accesso=8-11-2010}}</ref>, sia di un altro complesso statuario, con [[Afrodite]] e [[Fetonte]], a [[Samotracia]].<ref>{{Cita web|titolo=Scultura greca, i grandi maestri del IV secolo, Prassitele – Scopas - Lisippo|url=http://www.archeologia.unipd.it/docpdf/ghedini/SCULTURA%20GRECA%20DI%20IV%20SECOLO.pdf|accesso=8-11-2010}}</ref>
 
Oggi è possibile risalire all'originale grazie ad una quarantina di repliche di epoca romana ed ellenistica, alcune delle quali per la prima volta definitivamente individuate quali copie del ''Pothos'' di Skopas da [[Adolf Furtwängler]] nella seconda metà dell'Ottocento. Alla centrale di Montemartini se ne conservano due copie: oltre a quella principale sta esposta vicino anche una versione acefala. Altre copie sono quella frammnetaria del Louvre (senza le gambe) e quella dei [[Musei CapitoliCapitolini]], restaurata con altri frammenti a formare un ''Apollo con cetra''.
 
==Descrizione e stile==
259 012

contributi