Accollo (diritto): differenze tra le versioni

m (Bot: Sostituzione automatica (-\{\{[wW]ikisource\|([^\|\}]+)\}\} +{{interprogetto|s=\1}}))
==Struttura==
L'accollo, al pari dell'espromissione, ha quale causa (cioè funzione) quella di assumersi un debito altrui. Nondimeno mentre con l'espromissione siffatta funzione viene realizzata all'esito di un accordo tra il terzo ed il creditore, nell'accollo l'accordo interviene tra il terzo ed il debitore originario.
La dottrina dominante ritiene che il consenso del creditore all'accollo (laddove presente) rimanga comunque estraneo alla struttura della fattispecie giacché questa andrebbe configurata come stipulazione a favore del terzo (art. 1411 c.c.)..
 
==Natura giuridica==
Utente anonimo