Differenze tra le versioni di "Raimondo Rubí"

m
nessun oggetto della modifica
m
m
|motto=
|ruolo=
|consacrato= [[21 febbraio]] [[1728]]
|vescovo= vescovo di [[arcidiocesi di Catania|Catania]] (1728-1729)
|nato= [[1665]]
|deceduto= [[20 gennaio]] [[1729]] a [[Catania]]
|ch=galp
|LuogoNascitaLink =
|GiornoMeseNascita =
|AnnoNascita = 1665
|LuogoMorte = Catania
|GiornoMeseMorte = 20 gennaio
|Nazionalità = italiano
}}
 
 
Fu consacrato dell'[[Ordine Certosino]] e fu vescovo in [[Catalogna]]. Ebbe vincoli di parentela con i [[Paternò (famiglia)|Paternò-Castello]] e fu indicato come vescovo di Catania dall'imperatore [[Carlo VI]]. Arrivò a Catania il 21 febbraio 1728, ma morì 11 mesi dopo a 64 anni<ref>F. Ferrara, ''Storia di Catania sino alla fine del secolo XVIII'', 1829, p. 231-232</ref> e fu sepolto nella [[Cattedrale di Catania]]. Fu un personaggio di alta valenza culturale, come mostrano i sentiti elogi funebri, che poi furono pubblicati a stampa.
 
== Note ==
<references/>
 
== Bibliografia ==
* F. Ferrara, ''Storia di Catania sino alla fine del secolo XVIII'', 1829
4 032

contributi