Apri il menu principale

Modifiche

nessun oggetto della modifica
}}
 
Formatosi alla Cappella di Bonn per interessamento dello zio Joseph Reicha, che dal 1785 divenne Konzertmeister in sostituzione di [[Gaetano Mattioli]], suonava il flauto nell'orchestra di corte, ove potè conoscere sicuramente anche [[Andrea Luchesi]], [[Christian Gottlob Neefe]] e [[Ludwig Van Beethoven]], suo coetaneo.
Riconosciuto e apprezzato didatta, si stabilì al [[Conservatorio]] di [[Parigi]] dove divenne insegnante di [[Armonia]] e [[Contrappunto]]. Tra i suoi allievi si ricordano Franz Liszt, Hector Berlioz, George Onslow, Henry Vieuxtemps.
Nella corposa produzione musicale del compositore ceco si ricordano in particolar modo i [[quintetto|quintetti]] di [[strumenti a fiato|fiati]] (opp. 88, 91, 99 e 100): un totale di 24 quintetti più uno senza numero d'opera che rappresentano uno straordinario omaggio a questa formazione e un esempio di grande fantasia, abilità compositiva e melodica, sfruttamento efficace dei [[timbro|timbri]] e delle possibilità tecniche dei cinque [[strumento musicale|strumenti]].
Utente anonimo