Differenze tra le versioni di "Papiermark"

replaced: l' → l' using AWB
m (r2.7.1) (Bot: Aggiungo: mr:पेपियेरमार्क)
(replaced: l' → l' using AWB)
 
Come reazione, la [[Francia]] impose nel [[1923]] alla [[Germania]] la cessione a suo vantaggio del bacino minerario della [[Regione della Ruhr|Ruhr]], ricco di carbone. Esso, una volta estratto, fu destinato alla Francia per le sue necessità interne, senza incassare una cartamoneta che, di fatto, non aveva più alcun sensato valore.</br>
Va però ricordato che la miseria che colpì pesantemente la Germania spianò la via alla serie di eventi che facilitarano il percorso al [[Nazismo]], che sarà in grado di acquisire sempre maggiori consensi nelle seguenti e frequenti elezioni parlamentari che caratterizzarono l' instabile vita politica della repubblica di Weimar, vedendo poi il suo [[Fuhrer]], [[Adolf Hitler]], assurgere al Cancellierato.
 
Durante la guerra, furono utilizzati per le monete i metalli più convenienti, come l'[[alluminio]], lo [[zinco]] e il [[ferro]], anche se i pezzi d'[[argento]] da 0,5 marchi continuarono ad essere emessi fino al [[1919]]. Furono stampate sia monete che banconote di carta (conosciute come ''Kriegsgeld'', ''moneta di guerra'') in situazione d'emergenza.