Differenze tra le versioni di "Erik Larson"

m
link
m (link)
Cresciuto fra Freeport ([[New York]]) e [[Long Island]], ha vissuto in diverse località degli USA fra cui [[Bristol (Pennsylvania)]], [[Philadelphia]], [[San Francisco]] (in due epoche diverse), [[Baltimora]] (anche in questo caso in due epoche differenti) e, infine, [[Seattle]].
 
Autore di testi non-[[fiction]], ha scritto ''Isaac's Storm'' ([[1999]]), riguardo l'esperienza di Isaac Cline durante l'[[uragano]] che colpì la città di [[Galveston]] nel [[1900]], ''The Devil in the White City: Murder, Magic and Madness at the Fair That Changed America'' ([[2003]], vincitore l'anno successivo dell'[[Edgar Award]] nella categoria Best Fact Crime e in ''[[nomination]]' al [[National Book Award per la saggistica]]), sull'Expo colombiana del 1893 che si tenne a [[Chicago]] e che vide una serie di omicidi da parte di un [[serial killer]], [[H. H. Holmes]]. È stato autore anche di ''Thunderstruck'' ([[2006]]), sulla figura di Hawley Harvey Crippen. Fra gli altri suoi scritti figurano ''The Naked Consumer: How Our Private Lives Become Public Commodities'' ([[1992]]) e ''Lethal Passage: The Story of a Gun'' ([[1995]]).
 
Il suo primo impiego come giornalista su al ''The Bucks County Courier Times'' di Levittown ([[Pennsylvania]], occupandosi di [[cronaca nera]]. Da allora collabora con ''[[The Wall Street Journal]]'' e ''[[Time magazine]]''. Sue storie sono state pubblicate anche sul ''[[The New Yorker]]'', ''The Atlantic Monthly'', ''Harper's'' e altre pubblicazioni.
137 728

contributi