Differenze tra le versioni di "Giovanni Enrico"

nessun oggetto della modifica
(È più che sufficiente come "Stub")
|PostNazionalità = , [[progettista]], pioniere nel campo [[automobile|automobilistico]]
}}
==Biografia==
Venne assunto nelNel [[1901]] fu assunto da [[Giovanni Agnelli (senior)|Giovanni Agnelli]] al posto di [[Aristide Faccioli]], quale direttore progettista della [[FIAT]], e per primo realizzò il modello [[Fiat 12 HP|12 HP]].
 
Pioniere di grande inventiva, brevettò un sistema di anticipo automatico con magnete a bassa tensione ede un tipo di cambio con ingranaggi sempre in presa. Tra le sue innovazioni, quella di modificare l'allora classica posizione delle valvole laterali portandole, con il modello [[Fiat 100 HP|100 HP]] del [[1905]], in testa, inclinate e comandate da un singolo bilanciere.
Venne assunto nel [[1901]] da [[Giovanni Agnelli (senior)|Giovanni Agnelli]] al posto di [[Aristide Faccioli]] quale direttore progettista della [[FIAT]], e per primo realizzò il modello [[Fiat 12 HP|12 HP]].
 
Pioniere di grande inventiva, brevettò un sistema di anticipo automatico con magnete a bassa tensione ed un tipo di cambio con ingranaggi sempre in presa. Tra le sue innovazioni, quella di modificare l'allora classica posizione delle valvole laterali portandole, con il modello [[Fiat 100 HP|100 HP]] del [[1905]], in testa, inclinate e comandate da un singolo bilanciere.
 
Sposò la marchesa Emma Marini di Villa Franco ed ebbe tre figlie.
 
{{Portale|biografie|ingegneria|scienza e tecnica}}
Utente anonimo