Differenze tra le versioni di "Finalità"

283 byte aggiunti ,  9 anni fa
nessun oggetto della modifica
{{WIP open|Gierre|scrivendo questa voce}}
Per '''finalità''' in filosofia si intende la caratteristica riferita ad ogni particolare evento o processo che si ritiene diretto al compimento di un fine o motivato da uno scopo predeterminato corrispondenteche asoddisfi un bisogno proprio o di altri. La finalità quindi riguarda sia le azioni umane volontarie sia, secondo la psicologia animale, quelle istintuali che in alcuni animali superiori evidenziano l'utilizzo di oggetti come mezzi per il conseguimento di un fine. <ref>''Enciclopedia Garzanti di Filosofia'' alla voce corrispondente</ref>
 
Quando il concetto di finalità viene ampliato oltre l'agire umano il termine utilizzato è quello di [[finalismo]] o di [[teleologia]] che riguarda appunto la dottrina della finalità basata sul principio di finalità rapportato al principio di causalità che afferma che nulla accade nell'universo senza un fine o una causa. <ref>''Vocabolario Treccani'' alla voce corrispondente</ref>
 
 
97 414

contributi