Differenze tra le versioni di "Discussioni aiuto:Categorie"

::::::::::::::::@Pequod76: [[:Categoria:Filosofi cattolici|Filosofi cattolici]] è un ottimo esempio di categoria in cui è utile spiegare nell'incipit che non vanno inseriti semplicemente persone che sono filosofi *e* sono cattolici, ma persone che sono *filosofi cattolici*. Dopodiché, se lo scopo di questa proposta è semplicemente cancellare queste categorie trovo che sia poco utile andare avanti con la discussione. Io non sono d'accordo e ci sono tanti altri utenti che non sono d'accordo (ma probabilmente hanno dato un'occhiata dal Bar e non si sono accorti che in pratica si parlava di questo. --[[Utente:Jaqen|Jaqen]] [[Discussioni utente:Jaqen|[...]]] 12:37, 8 apr 2012 (CEST)
:::::::::::::::::In che senso, ''lo scopo di questa proposta è semplicemente cancellare queste categorie''? Lo scopo è quello di valutarne la sostenibilità. Lo scopo è anzi quello di concordare dei principi per questa pagina di aiuto e, anzi, cercare di costruire una pagina di ns:4. Ricordo l'esistenza di [[Aiuto:Categorie/Categorizzazione]], di cui non capisco la ragione. Per cui, non ti preoccupare, non intendo arrivare a cancellazioni massive che lascino a braccia penzoloni chi non si è accorto della discussione, ma solo capire come fare le cose per bene, con tutta la calma necessaria per una questione delicata. Sono d'accordo con il tuo caveat sui filosofi cattolici, intendiamo forse la stessa cosa, ma, di nuovo, attenzione che un filosofo può essere un pensatore nell'orbita del cristianesimo e non essere cristiano (qui vale la pena ricordare le suggestioni di Croce intorno all'impossibilità di non dirsi cristiani: pensare e credere sono cose diverse, non sempre legate). In linea di massima, un filosofo può confrontarsi con la dialettica di ragione e fede (che a quanto pare, con Ratzinger, si è estinta attraverso uno sposalizietto che fa impallidire mille anni di dibattito fecondo). Insomma, ci serve una formula (che appaia nel titolo della cat) più riuscita, perché "Filosofi cattolici" non lascia scampo, si tratta solo di persone in cui convivono due circostanze indipendenti: essere filosofi (magari del linguaggio) e essere cattolici. È così che dovrebbero funzionare le cat: non il regno dell'approssimazione (anche funzionale), ma un cantuccio ''riservato'' alla logica più stringente. Non mi indigna di certo che esistano in itW pareri diversi, ma la conclusione deve essere ''discussione'', non ''ci teniamo le cat''. No? Ti saluto. ;-) --[[Utente:Pequod76|<span style="color:#107090">pequod</span>]]<sup>[[Discussioni utente:Pequod76|<span style="color:#A09030"> ..Ħƕ</span>]]</sup> 13:53, 8 apr 2012 (CEST)
::::::::::::::::::Io direi che le categorizzazioni per orientale sessuale e/o religioso debbano presentare contemporaneamente due requisiti:
::::::::::::::::::1) ci deve essere nella voce almeno una fonte attendibile che attesti che Tizio è o è stato del tale orientamento sessuale e/o religioso;
::::::::::::::::::2) l'orientamento sessuale e/o religioso deve aver avuto un'influenza rilevante sulla attività per cui è considerato enciclopedico (es. il cattolicesimo per [[Vittorio Messori]] o [[Antonio Socci]], l'omosessualità per [[Carlo Coccioli]]).
::::::::::::::::::Per quanto riguarda il titolo della categoria si può anche fare il più semplice possibile (es. filosofi cattolici) ma come dice Jaqen scriverei un incipit che specifichi quale tipo di voci vada incluso in essa, per es.: "Questa categoria raccoglie le voci di filosofi/scrittori/ecc. il cui orientamento sessuale/religioso (cattolico/protestante/ebraico/islamico) ha contribuito in maniera rilevante alla sua attività."--[[Utente:Lucio Di Madaura|Lucio Di Madaura]] <small> ([[Discussioni_utente:Lucio Di Madaura|disputationes]]) </small> 23:39, 8 apr 2012 (CEST)