Differenze tra le versioni di "Metilazione del DNA"

m (r2.7.1) (Bot: Aggiungo: fr:Méthylation#La méthylation de l'ADN)
La metilazione del DNA è essenziale per il normale sviluppo e questa è associata con alcuni processi chiave, tra cui l’imprinting genomico, l’inattivazione del cromosoma X, la soppressione di elementi ripetitivi e la carcinogenesi.
Tale metilazione è una modificazione biochimica; l’aggiunta di un gruppo metile ad un gene acceso, lo spegne. I diversi pattern di metilazione, dunque, regolano l’accensione e lo spegnimento genico. È chiaro che un errore nella metilazione del DNA determina un cambiamento nell’organizzazione spaziale della cromatina e ciò determina, a sua volta, delle ‘’stonature’’; situazioni di ipo- o iper-metilazione, possono portare rispettivamente all’accensione o spegnimento di geni che agiscono come oncosoppressori o nei meccanismi di riparo del DNA. Epimutazioni di questo tipo sono state identificate in molti tipi di tumori.
La metilazione del DNA ostacola l’espressione genica; i gruppi metilici sono trasferiti attraverso le DNA-metil-transferasi (DNMT). La metilazione interessa il carbonio 5 della citosina, presente sul di nucleotidedinucleotide CpG. Tali isole CpG, sono preferenzialmente localizzate al promotore dei geni house-keeping e in alcuni geni tessuto-specifici; la DNMT aggiunge un gruppo metile al C5 della citosina e si ottiene la 5-metil-citosina.
La 5-metil-citosina, è più instabile, più soggetta a mutazioni e tende a deaminare. La deaminazione della citosina è più rara poiché porta all’uracile, mentre la deaminazione della 5mC porta alla timina che non è più appaiata alla guanina dell’altro filamento. I meccanismi che regolano la deaminazione della citosina sono più efficienti di quelli che correggono la deaminazione della 5mC, poiché nel DNA l’uracile non ci deve essere. Il mismatch provocato dalla deaminazione della 5mC, provoca una mutazione.
Una volta stabilito lo schema di metilazione, questo viene mantenuto ad opera di DNA-metil-transferasi di mantenimento, le quali hanno una particolare affinità per le sequenze emi-metilate, e tendono dunque a metilare il nuovo filamento formatosi su uno stampo già metilato.
Utente anonimo