Differenze tra le versioni di "Compagnia teatrale"

m
Annullate le modifiche di 95.237.112.103 (discussione), riportata alla versione precedente di Phantomas
m (Annullate le modifiche di 95.237.112.103 (discussione), riportata alla versione precedente di Phantomas)
* Francesco Moschini
 
In un contratto stipulato con un [[notaio]] di [[Roma]], il 10 ottobrenel [[1564]], fa la sua prima apparizione una donna: lasi "signorachiamava [[Lucrezia di Siena ed era, con molta probabilità, una [[prostituta]]"<ref>BernardiIl C.[[Concilio -di Susa C.Trento]] (a cura di[[1545]]-[[1563]]), ''Storiaaveva essenzialeproibito dello Teatro'',svolgersi Vitadi e[[banchetto|banchetti]] Pensiero,che Milanorappresentavano 2005,possibilità p.di 151</ref>lavoro ingaggiataper dale unaprostitute. compagniaQueste chefurono sicostrette proponevaa dimascherare farla commedie nel periodo dipropria carnevaleattività, probabilmentesovente unnei personaggiopanni di elevataattrici. culturaNon inrara gradoera dila comporreloro versipresenza enelle compagnie di suonaregiro strumentidell'epoca.</ref>. Solamente alla fine del secolo le donne avrebbero preso posto a pieno titolo nelle compagnie teatrali.
 
La compagnia tipica prevedeva due tipi di gestioni: la prima includeva la figura dell'impresario, e in origine lo stesso capocomico svolgeva questa funzione; la seconda, invece, era quella denominata "in sociale", ossia gli stessi attori contribuivano alle spese e ricavavano gli eventuali utili.
198 073

contributi