Differenze tra le versioni di "Sadismo"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  8 anni fa
m
m (sostituzione {{Disclaimer contenuti}} con {{Disclaimer|contenuti}} using AWB)
Pertanto il [[sadico]], tendenzialmente, al di fuori di una cornice minima regolamentare come quella detta del [[Safe, Sane and Consensual|SSC]] (sano sicuro e consensuale, tipica delle relazioni BDSM) può spingere la sua azione fino a soprassedere o rinunciare al consenso esplicito della "vittima" dei suoi gesti, o addirittura, nei casi di sadismo patologico, fino a oltrepassare i limiti della legalità rendendosi responsabile di atti lesivi dell'integrità psicofisica o addirittura della vita di colui o colei sul quale agisce.
 
Il termine deriva da [[Donatien- Alphonse- François de Sade]], meglio conosciuto come Marchese de Sade ([[1740]] - [[1814]]), aristocratico francese autore di diversi libri erotici e di alcuni saggi filosofici, in cui è evidenziata la figura del sadico come individuo capace di compiere, con scientifica razionalità, ogni sorta di azione volta al male, rifiutando ogni limitazione imposta dalla [[morale]] comune e riconoscendo come unica legge il perseguimento e l'accrescimento del proprio personale [[piacere]].
 
Molto cospicui sono gli studi sulla correlazione fra sadismo, masochismo e [[devianza]], [[trauma psicologico|traumi]], [[autolesionismo]], attaccamento e [[abuso|abusi]].<ref>[[Sara Ciabatti]] (a cura di), ''[http://www.vertici.it/servizi/psicofinder/template.asp?cod=12237 Attaccamento e devianza sociale]''. <small>URL consultato il 28-2-2010.</small></ref><ref>[[Roberto Fini]], [http://win.univirtual.it/varie/Vivere%20borderline%20in%20classe.doc ''Vivere Borderline in classe'']. <small>URL consultato il 28-2-2010.</small></ref> Dalla letteratura psicologica e [[psichiatria|psichiatrica]] si evince come, al di là dei complessi profili psicologici degli interessati e delle motivazioni profonde che li possono condurre alla [[perversione]], queste pratiche sono più spesso frequenti in soggetti di tipo ''[[borderline]]''.<ref>[[Francesco Bruno]], [[Antonella Ferrera]], ''Borderlife. Storie celebri di follia, devianze e tragici destini'', Milano, Baldini Castoldi Dalai, 2006. <small>ISBN 8884908086; ISBN 9788884908087.</small></ref><ref>[[Giacomo Balzano]], ''I nuovi mali dell'anima. Il disturbo borderline e narcisistico negli adolescenti'', Milano, Franco Angeli, 2007. <small>ISBN 8846483308; ISBN 9788846483300.</small></ref><ref>[[Chiara Simonelli]], [[Filippo Petruccelli]], [[Veronica Vizzari]], ''Le perversioni sessuali. Aspetti clinici e giuridici del comportamento sessuale deviante'', 5ª ristampa 2009, 4ª ed. 2002. <small>ISBN 8846423305; ISBN 9788846423306.</small></ref>