Differenze tra le versioni di "Protoplasto"

Nessun cambiamento nella dimensione ,  9 anni fa
m
Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo
m (Bot: apostrofo dopo l'articolo indeterminativo)
 
Si preleva del materiale vegetale (normalmente una foglia) e si prevede alla sua sterilizzazione. La foglia ora sterilizzata viene tagliata in fette o dischi molto sottili e si tratta tale materiale con una soluzione di saccarosio e sorbitolo al 20%. Tale soluzione richiama acqua dalla cellula che quindi si sgonfia poca alla volta. Il pre-trattamento ha lo scopo di aumentare la vitalità dei protoplasti e può essere svolta o prima o durante il trattamento enzimatico. In questo secondo caso la soluzione di saccarosio e sorbitolo verrà aggiunto al mix di enzimi.
Per aumentare la vitalità dei protoplasti è necessario partire da tessuti estremamente giovani caratterizzati da un 'attiva divisione. A questo scopo sono molto tessuti che derivano da colture in vitro di germogli.
 
==Trattamento enzimatico==
-a temperature intorno ai 25°C
 
-addizionando al substrato dei coaudiuvanti come PVP che svolge un 'azione antiossidante e il solfato destrano di potassio che elimini gli eventuali contaminati derivanti dalla plasmolisi
 
==Recupero dei protoplasti==
-Filtrazione
 
La filtrazione viene svolta usando dei filtri aventi porosità di 100 micrometri. Normalmente tale procedure non ha un 'alta resa di purificazione, per cui il filtrato viene centrifugato. Da questa centrifugazione si ottiene un supernatante che viene eliminato e un pellet che viene lavato con una soluzione ipotonica e risospeso.
 
-Flottazione
3 237 714

contributi