Differenze tra le versioni di "Americano rosso"

rivista forma incipit, sposto distribuzione in paragrafo a se stante
(rivista forma incipit, sposto distribuzione in paragrafo a se stante)
}}
 
'''''Americano rosso''''' è ilun [[film]] di esordio del [[regista1991]] per la regia di [[Alessandro D'Alatri]],. distribuitoFilm nelled'esordio sale cinematografiche neldel [[Settembreregista]], [[1991]],è tratto dall'[[Americano rosso (romanzo)|omonimo romanzo]] di [[Gino Pugnetti]].
 
Il titolo del film si riferisce a un [[cocktail]], diffuso in [[Italia]] negli [[anni 1930|anni trenta]], che, contrariamente al nome, [[Americano (cocktail)|Americano]], fa uso esclusivamente di prodotti italiani: [[bitter]] [[Campari]], [[Vermouth]] rosso e [[Acqua di seltz|seltz]]. Il cocktail è il preferito del vitellone di provincia Vittorio Benvegnù, che è destinato ad incontrare un ingenuo "americano" che tale non è.
 
Di questo se ne accorge casualmente Vittorio leggendo su un giornale dell'assassinio dello zio Oscar di cui proprio lui, per l'ultimo litigio avuto, è sospettato. Viene fermato dalla polizia che scopre che porta con sé una grossa somma di denaro e che, soprattutto, nasconde nell'auto noleggiata dall'americano, che Vittorio stava riconsegnando, l'arma del delitto. Folgorato dalla verità, Vittorio capisce di essere caduto nella trappola di George Maniago, l'americano che ha saldato vecchi conti in sospeso con lo zio e si è servito di lui per addossargli l'omicidio. Vittorio proclama con forza la sua innocenza ma non viene creduto: non gli rimane che sperare nella protezione del [[Camerata (politico)|camerata]] [[Benito Mussolini]].
 
== Distribuzione ==
Il film fu distribuito nelle sale cinematografiche nel settembre [[1991]].{{cn}}
 
==Critica==
234 211

contributi