Differenze tra le versioni di "Principio di esclusione di Pauli"

definiz.
(definiz.)
Il '''principio di esclusione di Pauli''' è un principio della [[meccanica quantistica]] che afferma: che due [[fermione|fermioni]] identici non possono occupare simultaneamente lo stesso [[stato quantico]].
 
:''due [[fermione|fermioni]] identici non possono occupare simultaneamente lo stesso [[stato quantico]]''.
 
Formulato da [[Wolfgang Ernst Pauli|Wolfgang Pauli]] nel [[1925]], viene anche citato come '''principio di esclusione''' o '''principio di Pauli'''.
 
Il principio di esclusione si applica solo ai fermioni, particelle che formano stati quantici antisimmetrici e hanno [[spin]] semi-intero., Ie fermioniche includono [[protone|protoni]], [[neutrone|neutroni]], ed [[elettrone|elettroni]], ile tre tipi di particelle che compongono la [[materia (fisica)|materia]] ordinaria. Il principio di esclusione è alla base della comprensione di molte delle caratteristiche distintive della materia. Esso non è valido nel caso di particelle comeper i [[fotone|fotoni]] e i [[gravitone|gravitoni]], poiché queste sono dei [[Bosone (fisica)|bosoni]], (ovvero,i quali formano stati quantici simmetrici ed hanno spin intero). Il principio è alla base della comprensione di molte delle caratteristiche distintive della materia.
 
== Fermioni e simmetria ==
Utente anonimo