Differenze tra le versioni di "Jahan Shah"

15 byte aggiunti ,  9 anni fa
m
r2.7.3) (Bot: Modifico de:Dschahan Schah; modifiche estetiche
m (r2.7.1) (Bot: Aggiungo simple:Jahan Shah)
m (r2.7.3) (Bot: Modifico de:Dschahan Schah; modifiche estetiche)
|Immagine =
}}
== Biografia ==
=== La presa del potere di Jahan Shah ===
 
Intorno al 1420 Jahan Shah sposò la figlia di [[Alessio IV di Trebisonda]] e Theodora Kantakouzene e negli accordi matrimoniali venne inserita la clausola che Alexius avrebbe continuato a pagare ai [[Kara Koyunlu]] il tributo che Trebisonda aveva pagato a [[Tamerlano]]. Durante il regno di suo fratello [[Qara Iskander]] (1420-36), come potenziale rivale al trono, la vita di Jahan Shah non fu facile ed egli dovette rifugiarsi, assieme a suo fratello Ispend, presso il sovrano di [[Baghdad]]. Nel 1436 ottenne l'appoggio del re della dinastia [[Timuridi|Timuride]], [[Shah Rukh]] per sconfiggere Qara Iskander e salire al trono. Essendo stato aiutato da Shah Rukh regnò come suo vassallo.
{{quote|A causa dell'amministrazione benevola (''husn-i ʿinayat va lutf-i atifat'' ), di Mirza Jahan-shah, l'Azerbaigian è uno Stato molto fiorente. Il ben intenzionato sovrano è ansioso di praticare la giustizia, per garantire la prosperità del Paese , e per curare i suoi sudditi con devozione. La capitale, Tabriz, con la sua numerosa popolazione e la prevalenza di tranquillità, emula l'Egitto (''misr-i jami'' ). Le voci del buon comportamento del re si diffondono in tutto il mondo. Gli abitanti del suo regno protetto da Dio, indifferenti agli strali degli eventi, godono la pace.|[[Vladimir Fëdorovič Minorskij|V. Minorsky]], "Jihān-Shāh Qara-Qoyunlu and His Poetry (Turkmenica, 9)", ''Bulletin of the School of Oriental and African Studies'', University of London, Vol. 16, No. 2 (1954), p. 277.}}
 
=== Campagne contro la Georgia ===
 
Nel 1440, re [[Alessandro I di Georgia|Alessandro I]] di [[Georgia]] rifiutò di pagare un tributo a Jahan Shah. Nel marzo Jahan Shah rispose invadendo la Georgia con 20.000 uomini, distruggendo la città di Samshvilde e saccheggiando [[Tbilisi]] prima di tornare a Tabriz. Egli attuò poi una seconda spedizione militare contro la Georgia nel 1444. Le sue forze si scontrarono contro quelle del successore di Alessandro, re [[Vakhtang IV di Georgia|Vakhtang IV]] a [[Akhaltsikhe]], ma la battaglia non ebbe esiti determinanti e Jahan Shah tornò a Tabriz.
 
=== Conquista di Baghdad ===
 
Ispend, fratello di Jahan Shah, che aveva regnato su Baghdad e dintorni per dodici anni, morì nel 1445 lasciando il governo delle stato a suo nipote Elvend visto che suo figlio Fulad era ancora troppo giovane. Tuttavia la maggior parte degli emiri preferirono Fulad, Shah Jahan compreso. Decisero quindi di organizzare una spedizione militare contro Baghdad con il sostegno di alcuni degli emiri, che avevano cercato rifugio con lui. Dopo un assedio di sette mesi, Baghdad venne espugnata nel giugno del 1446.
 
=== Indipendenza dall'impero timuride ===
 
Dopo la morte di Shah Rukh nel 1447, Jahan Shah acqiusì l'indipendenza della confederazione dei Kara Koyunlu, ed iniziò ad attribuirsi i titoli di [[sultano]] e [[khan]]. Nello stesso tempo, l'impero timuride si avvantaggiò delle lotte fra i principi [[turkmeni]] e conquistò le città di [[Sultaniya]] e [[Qazvin]].
 
=== Conflitto con gli Ak Koyunlu ===
 
Da circa il 1447 Jahan Shah fu coinvolto in una disputa con [[Ak Koyunlu]] che era sempre stato un acerrimo nemico dei Kara Koyunlu. Jahan Shah sconfisse il sovrano della confederazione degli [[Ak Koyunlu]], [[Uzun Hasan]], e ne fece un suo [[vassallo]]. Queste lotte durarono fino al 1451, causando fra entrambi i contendenti morti e feriti.
 
[[ImageFile:JahanShah1.JPG|thumb|Tomba di Jahan Shah nella parte meridionale della Moschea Blu di Tabriz.]]
Jahan Shah lasciò Tabriz a capo di un grande esercito il 16 maggio 1466, e si recò presso il bacino del [[lago di Van]]. Mentre era accampato, si irritò nell'apprendere che Uzun Hasan aveva invaso le sue terre a capo di 12.000 cavalieri. Nel frattempo Uzun Hasan, sospettando che Jahan Shah stava progettando di attaccarlo, si era accuratamente nascosto nei passi di montagna. Alcuni emissari fecero la spola fra i due campi ma a causa delle pesanti richieste Jahan Shah, non venne raggiunto un accordo. Dopo essere avanzato fino a [[Muş]], Shah Jahan dovette rimandare il suo attacco a causa dell'inizio dell'inverno. Mentre le sue truppe cominciarono a lamentarsi, decise di ritirarsi in una residenza invernale. Uzun Hasan li colse di sorpresa e il suo esercito li sconfisse definitivamente con un improvviso attacco l'11 novembre 1467. Jahan Shah venne ucciso mentre cercava di fuggire, e con la sua morte ebbe fine la grande epoca della storia Kara Koyunlu. Gli successe suo figlio Hasan Ali che si dimostrò un incompetente. Jahan Shah venne sepolto nella parte meridionale della [[Moschea Blu (Tabriz)|Moschea Blu]] a [[Tabriz]].
 
== Bibliografia ==
* [[Vladimir Minorsky]], ''Jihān-Shāh Qara-Qoyunlu and His Poetry (Turkmenica, 9)'', ''Bulletin of the School of Oriental and African Studies'', University of London, Vol. 16, No. 2 (1954), p. 277.
 
[[az:Cahanşah Həqiqi]]
[[ca:Jahan-Xah]]
[[de:JahanDschahan Schah]]
[[en:Jahan Shah]]
[[es:Jahān Shāh]]
374 312

contributi