Serie CDC 6000: differenze tra le versioni

Nessun cambiamento nella dimensione ,  10 anni fa
(Corregge secondo le norme del Sistema internazionale di unità di misura, replaced: a A → ad A using AWB)
 
==Il Central processor==
Il central processor (CP o processore centratecentrale) era l'unità deposta all'esecuzione delle operazioni aritmetiche o logiche del sistema. Il CP poteva eseguire addizioni, sottrazioni, moltiplicazioni, divisioni, operazioni logiche incrementi e salti condizionati. Nell'architettura del CDC 6000 il processore centrale non eseguiva operazioni di I/O dato che queste erano svolte in modo asincrono dai processori secondari.
 
Le CPU della serie 6000 disponevano di 24 [[registro (informatica)|registri]] compresi tra X0-X7, A0-A7 e B0-B7. I registri X erano ampi 60 bit e venivano utilizzati per manipolare i dati interi e in virgola mobile. I registri B erano registri a 18 bit e venivano utilizzati normalmente per gestire gli indici e gli indirizzi in memoria. Il registro B0 era fissato a 0 in hardware. Normalmente il registro B1 veniva settato via software a 1 (questo spesso permetteva di utilizzare le istruzioni a 15 bit invece delle istruzioni a 30 bit). Gli otto registri A erano a 18 bit ed erano accoppiati ai registri X direttamente. L'inserimento di un indirizzo nei registri da A1 ad A5 produceva la lettura della locazione di memoria e la sua memorizzazione del registro X corrispondente. L'inserimento di un indirizzo in A6 o A7 produceva la scrittura dei dati contenuti in X6 e X7 nella locazione di memoria indicata dagli indirizzi A. I registri A0 e X0 non erano coinvolti nel processo e potevano venir utilizzati come registri per compiti esterni. Difatti al memoria esterna Extended Core Storage (ECS) veniva gestita tramite questi registri.
Utente anonimo