Differenze tra le versioni di "Discussioni progetto:Moda"

::::Vista tale argomentazione, direi che, con tutto il rispetto, la probabilità che ci sia "l'invasione degli Unni di Attila" (leggasi come "l'invasione delle matricole e delle meteore" - ''et similia'') è un pericolo totalmente scongiurato senza alcun dubbio: chi vuol capire capisca il sottinteso. Detto in parole più semplici, solo gente come [[Ilary Blasi]] per l'Italia (nella pubblicità di una nota marca di gioielli) può fare da testimonial e quindi rientrare in quel criterio 4: di certo non le "comparse"...--[[Utente:Fleury|Fleury]] ([[Discussioni utente:Fleury|msg]]) 18:08, 15 giu 2012 (CEST)
:::::Io comprendo anche in questo caso ci troviamo di fronte a un criterio che "è andato un po' oltre la moda", ma forse il problema è strutturale del mondo della moda, troppo "interdisciplinare" per limitarsi ai soli modelli/e delle sfilate qualunque criterio "invade" altri campi. Posso anche sospettare che gli altri campi (e i progetti che non essitono) se fissasero dei criteri li fisserebbo con lo stesso raggio di azione (il testimonial "di rilevo" per un progetto:pubblicità, le conigliette del mese per un progetto:erotismo)... ok. Tuttavia secondo me persino un progetto:pubblictà non fisserebbe mai dei criteri in cui rientetrebbe il tizio dei bastoncini di Merluzzo venuto dopo [[John Hewer]]... se leggete la pagine del precedente e compianto capitano (che poi, oggi nessun metterebbe più un vecchio uomo in giro per il mondo su una nave con cinquanta adolescenti... figurati le battute... ma questa è un'altra storia...) si legge ''Dopo l’interpretazione di Hewer, il personaggio fu sostituito con un attore più giovane, con la barba incolta, i capelli neri e un’uniforme più moderna. L’operazione, volta a ringiovanire l’immagine del prodotto, anche trasformando il personaggio in un eroe in perpetua lotta contro la strega Murena, ebbe vita breve e, nel 2003, si scelse nuovamente un Capitan Findus più anziano dai capelli bianchi e la barba più curata, ma bianca''. Appunto, non funziono'. Ma è stato untestimonial, internazionale, per qualche anno. Per come è scritto il criterio "essere stato/a il/la testimonial per una campagna pubblicitaria internazionale", ci rientra pero' o sbaglio io? Oppure in quel caso essendo personaggio di fantasia è quello ad avere diritto alla voce, e non chi lo impersona (a meno che come Hewer non lo impersoni per 30 anni e "definisca" il personaggio con la sua fisionomia, che si adatta appunto all'attore nel corso degli anni)? se "testimonial" si definisce cosi' (è tizio sempronio in quanto "tizio sempronio" appunto) va benissimo, basta chiarirlo almeno una volta.--[[Utente:Alexmar983|Alexmar983]] ([[Discussioni utente:Alexmar983|msg]]) 19:03, 15 giu 2012 (CEST)
*::::::Te lo ripeto per l'ennesima volta, Alexmar983: i testimonial che rientrano nel criterio 4 sono quelli del tipo [[Ilary Blasi]] che pubblicizza una nota marca di gioielli oppure [[Adriana Lima]] per la pubblicità della TIM, ovviamente "su scala internazionale" come dice il criterio 4. Ergo, è impossibile che "una meteora" oppure "uno sconosciuto" rientri in questo criterio (e pure in tutti gli altri) e non so più come spiegartelo ;) !--[[Utente:Fleury|Fleury]] ([[Discussioni utente:Fleury|msg]]) 18:21, 16 giu 2012 (CEST)
*:::::::Guarda, non l'ho chiesto perché non ho capito ma perhé mi sembra ci sia un baco logico che ha già abbozzato e volevo essere molto certo della premessa prima di esporlo. Se il criterio serve a valorizzare modelli prestati alla pubblicità che ci hanno messo la faccia per una campagnia internazionale e che prima non erano troppo noti e sono diventati famosi per questo (gente già famosa servirebbe a poco), il criterio per come scritto "''essere stato/a il/la testimonial per una campagna pubblicitaria internazionale''" li racchiude sicuramente, ma non cita come fattore discriminante l'effetto che la campagnia ha avuto, o sbaglio? Nel momento in cui tu scrivi ''impossibile che "una meteora" ci rientri'' tu stesso parli di meteora... ma questo concetto nel criterio non è affatto esplcitato. Il punto è che sembra funzioni cosi:
*::::::::A) modello/a che non rispettava in modo chiaro alcun altro criterio fa pubblicità di X a livello internazionale >> modello/a ha successo >> inizia comunque a rispettare altri criteri (per esempio avrà una copertina, no? o diventerà valletto/a in tramissione televisiva quello che ti pare)
*::::::::B) modello/a che non rispettava in modo chiaro alcun altro criterio fa pubblicità di X a livello internazionale >> modello non ha successo >> non se lo fila nessuno, non rispetterà mai altri criteri
*::::::: Ora cio che fa la differenza fra questi due scenari non è la pubblicità in sè, non è la natura internazionale della medesima, non è nemmeno la natura del prodotto... ma fondamentalmente il "successo personale" del "testimonial" (il non essere "meteora" appunto, come dicevi tu, che il criterio per come scritto comunque non definisce, nel criterio non c'è traccia della durata del contratto della pubblicità, nè di quantizzarne l'impatto).... la persona deve comunque avere successo consistente DOPO la pubblicità, no? il punto è che la pubblicità in sè non è sufficiente a definire questa dimensione, ma il criterio per come è formulato purtroppo si basa solo sulla pubblicità in sè. Se il testimonial ha successo allora rispetterà COMUNQUE uno qualsiasi degli altri criteri. In realtà io so che ha avuto successo proprio perché alla fine è comparso su una cover, ha fatto la valletta in un programma TV, è stata chiamata a Sanremo, in quanto semi-VIP si è fatto un "ballando con le stelle"... quello che ti pare. Il punto quindi è che sono gli altri criteri a dirmi che enciclopedico, non questo per come è interpretato ''implicitamente''. In altri termini non c'è nessuno che rispetti questo criterio come formulato in modo implicito (non-meteora) senza rispettarne almeno uno degli altri, se no come fai a sapere che non è "meteora"? Quindi il criterio scritto come è, non è comunque completo, e se viene scritto scpecificando chiaramente "non-meteora", diviene appunto pleonastico.
*::::::: In ogni caso rimane un problema semantico a priori, se leggete il dizionario [http://dizionari.corriere.it/dizionario_italiano/T/testimonial.shtml qui] testimonial implica che il personaggio sia famoso comunque prima della pubblicità, se volete riferirvi alla modella ignota chiamata alla prima stagione a presentare lingerie prima che la massa la conosca, in teoria è opportuno usare un'altra parola.
*::::::: E se non ci siamo intesi, ecco degli esempi pratici a cui si puo' rispondere SI/NO
*::::::: Domanda 1: modella che fa pubblcità di reggiseni da sei mesi. Non ha ancora rispetto nessun altro degli altri criteri, non è chiaro se sarà meteora o no? Rientra nel criterio 4 SI/NO?
*::::::: Poi intendiamoci, si puo' sempre dire che un criterio ridondante ti serve perché ti semplifica la vita togliendoti qualche PdC "palla di neve" perché la massa lo capisce meglio ad esempio, magari non tutti sanno che tizia è una supermodella ma tutti conosco la pubblicità, benissimo, per me va bene ma sarebbe meglio dirlo esplicitamente.--[[Utente:Alexmar983|Alexmar983]] ([[Discussioni utente:Alexmar983|msg]]) 22:34, 16 giu 2012 (CEST)
*:::::::: (confl.)Risposta 1: Se la campagna va in onda in tutti il mondo, allora si sarebbe enciclopedica secondo criteri. Tuttavia una situazione in questi termini è praticamente impossibile. Se una modella viene scelta come testimonial internazionale, per dire della ''L'oreal'', ha già un curriculum tale da "meritarsela" quella pubblicità. Nei rarissimi casi in cui ad una esordiente va così tanto "di culo" da fare colpo su qualche pubblicitario o qualche regista ed essere scelta per lo spot internazionale, stai ben sicuro che quell'esordiente avrà contratti e lavoro per almeno altri 5 anni di carriera per via della notorietà acquisita. Per cercare di capirci: che genere di attori recitano nei ruoli di protagonista dei film di un Ron Howard o di uno Steven Spielberg? E se dovessero scegliere un attore debuttante, che probabilità ci sono che dopo il film di debutto un attore che ha lavorato con cotanto regista non trovi più nemmeno un ruolo?
*:::::::: RIspostaRisposta 2: [[David Gandy]]. Già lavorava prima della [http://www.youtube.com/watch?v=zLrUJY4D5Bc pubblicità del profumo ''Light Blue''], ma solo in seguito ha acquisito lo stato di [[supermodel]]lo.--[[Utente:Valerio79|<span style="color:black;font-size:small;font-family: Cursive">Valerio</span>]]<sup>[[Discussioni Utente:Valerio79|<span style="color:black;font-size:small;font-family: Wingdings">Talk</span>]]</sup> 23:03, 16 giu 2012 (CEST)
*::::::::: Ecco... questo era l'esempio che andava fatto! Tuttavia questo esempio rafforza quanto ho suggerito tentando di trovare un esempio da solo: questo tizio è comunque considerato supermodello perché dopo questa campagnia ne ha sostanzialmente ''fatta un'altra''... no? Quindi l'unico caso che possa dimostrare il successo stabile dopo una campagnia pubblcitaria che non sia niente che rientri negli altri criteri è appunto... un'altra campagnia pubblicitaria. In altri termini (come avevo scritto nel mio intervento conflittato che ho riscritto qua) il criterio secondo me dovrebbe essere cambiato da ''essere stato/a il/la testimonial per una campagna pubblicitaria internazionale'' a ''essere stato/a il/la testimonial per ALMENO DUE campagne pubblicitarie internazionali''. Solo il contratto per una seconda campagnia prova in modo univoco il non essere meteora se non si rispetta uno degli altri criteri. E aggiungo, il termine testimonial, che appunto significa un volto già noto, è corretto perché anche se non lo è all'inizio (la prima campagnia) lo è di fatto nella seconda. Io suggerisco quindi "almeno due" cosi' siamo tranquilli che non ci sono ambiguità.--[[Utente:Alexmar983|Alexmar983]] ([[Discussioni utente:Alexmar983|msg]]) 23:21, 16 giu 2012 (CEST)
::::Oltre a quanto detto sopra, ho chiesto a Yoggysot di rispiegarmi (nella mia talk) perchè è utile il punto 5 (e come lo si deve interpretare) e lui ha così risposto:
:::::::* la voce viene ampliata in fretta e furia e poi mantenuta
::::::: esempi recenti possono essere [[Jivago Santinni]] e [[Olga Calpajiu]]. Avere dei criteri permetterebbe a chi vuole creare una voce di valutare se questa verrà cancellata o meno (e di voci di modelle o pseudotali se ne cancellano, come dimostrano i template in quasta pagina di discussione), evitando quindi di perdere tempo inutilmente, oltre a permettere a prime vista di capire per quali voci già esistenti sarebbe piu' utile chiedere al progetto un aiuto nell'alpliamento invece di sbatterle in PDC dall'esito scontato.--[[Utente:Yoggysot|Yoggysot]] ([[Discussioni utente:Yoggysot|msg]]) 02:02, 19 giu 2012 (CEST)
::::[fuori crono] Yoggysot, tu hai scritto che ''In realtà la bozza non e' opera mia, nel senso (questo anche per evitare che mi si tiri in mezzo chiedendo nuovamente delle "interpretazioni autentiche"...)'' e io ti informo che in giurisprudenza esiste l'interpretazione parlamentare (c.d. volontà originaria / autentica del legislatore), quella della magistratura e quella dottrinale (c.d. interpretazione "dei professori universitari"), quindi, adattando ciò a questo caso, siccome la bozza riporta il "nome" ''Utente:Yoggystot/Sandbox'', a chi altri dovevo chiedere il tuo pensiero ;) ? Direi che l'equivoco è stato chiarito: anche se devo notare che, quando arriva Vituzzu, tutti reagiscono scattando sull'attenti, addirittura sfiorando la dissociazione dall'intestazione della propria sandbox... cosa devo pensare? Infatti, lo ripeto: Yoggysot, a chi dovevo rivolgermi per sapere "cosa ha spinto" la tua persona a scrivere la bozza? Pensaci bene... io non leggo nei cervelli altrui ;) !--[[Utente:Fleury|Fleury]] ([[Discussioni utente:Fleury|msg]]) 18:38, 20 giu 2012 (CEST)
::::::Oddio sul primo avrei dei dubbi. Ad ogni modo il rischio è quello di lasciare fuori settori importanti o avere un soddisfacimento di requisiti "formali" ma non sostanziali (Fleury ha ben presente i miei scontri sull'applicazione di WP:SPETTACOLO da parte dei suoi meatpuppet), personalmente trovo i criteri (in generale) sempre più inutili, al più il tuo lavoro potrebbe dar luogo ad una linea guida (dando quindi un'idea di quali pagine creare) piuttosto che a delle "leggi" visto che mi pare di capire che tu tenda a rimodularla progressivamente in base alle pdc. --[[Utente:Vituzzu|Vito]] ([[Discussioni utente:Vituzzu|msg]]) 02:09, 19 giu 2012 (CEST)
::::[fuori crono] @Vituzzu, lo sai che la diffamazione è una violazione di WP:NAP e che potresti prenderti un blocco infinito? Quindi o fornisci le "prove giudiziarie" oppure ti consiglio di ritirare le tue accuse diffamatorie: uomo avvisato, mezzo salvato... detto questo, devo obiettare che WP:Spettacolo è una "legge" e non una "linea guida", quindi anche i criteri di cui in questa discussione devono diventare una "legge": posso capire che Vituzzu abbassa le ali non appena altri (Yoggysot in questo caso) gli fanno notare i suoi errori), ma questo non giustifica il tentativo di "cambiare le carte in tavola", ovvero trasformare una - potenziale futura - "legge" da rispettare in una linea guida che poi Vituzzu potrebbe ignorare dicendo "ma non è una legge!" o cose simili... Yoggysot, Alexmar983 e altri: evitate di cadere nella SUA trappola! Ah, Vituzzu, se leggi bene Yoggysot ti ha detto che le Miss Italia e affini, le Playmate dell'anno (ma non del mese, se non hanno "anche altro") e i modelli come Santinni sono voci sempre enciclopediche perchè la comunità così ha stabilito nelle discussioni: dove è che non hai capito il ragionamento di Yoggysot? Persino io l'ho capito...--[[Utente:Fleury|Fleury]] ([[Discussioni utente:Fleury|msg]]) 18:23, 19 giu 2012 (CEST)
628

contributi