Diwan: differenze tra le versioni

394 byte aggiunti ,  10 anni fa
m
nessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
mNessun oggetto della modifica
Da questa precisa accezione deriva il termine "dogana", probabilmente importato a [[Venezia]] per indicare l'Ufficio dei dazi cui erano assoggettate le merci d'importazione.
 
Dal fatto che i burocrati usavano lavorare in ambienti dotati di scaffalature finalizzate alla ordinata conservazione dei registri, in cui non si faceva comunque uso di sedie, ma solo di tappeti e cuscini, il fatto di stare accomodati su tali imbottiture ha originato la parola '''divano''', nel senso specifico di mobile d'arredamento atto alla seduta di più persone (fenomeno indirettamente confermato nella seconda edizione dell'''Encyclopédie de l'Islam'',<ref>''s.v.'' «dīwān» (A. S. Bazmee Ansari), vol. II, p. 347a.</ref>che afferma, riferendosi all'India islamica: "Dans les maisons ou le palais des personnages importants ou riches, il y avait autrefois un appartement particulier appellé ''dīwān-i khāna'', correspondant au salon moderne...".
 
==Note==
127 782

contributi