Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione ,  7 anni fa
m
Sostituito "E'" con "È"
}}
 
Il '''tilosauro''' (gen. '''''Tylosaurus''''') è un [[rettile]] marino estinto, appartenente ai [[mosasauri]]. Visse nel [[Cretaceo]] superiore ([[Coniaciano]] - [[Campaniano]], circa 92 - 80 milioni di anni fa). I suoi resti sono stati ritrovati principalmente in [[Nordamerica]], ma anche in [[Europa]], [[Asia]] e [[Africa]]. E'È uno dei mosasauri più conosciuti e più grandi.
 
==Descrizione==
 
==Classificazione==
''Tylosaurus'' è uno dei più noti mosasauri, le grandi lucertole marine diffuse nei mari del Cretaceo superiore. E'È il rappresentante tipico dei mosasauri noti come tilosaurini ([[Tylosaurinae]]), caratterizzati dal lungo muso simile a un rostro. Altri rappresentanti del gruppo includono ''[[Taniwhasaurus]]'' e il gigantesco ''[[Hainosaurus]]''.
===Storia tassonomica===
Come molti mosasauri scoperti nell' 800, possiede una storia tassonomica poco chiara a causa della "faida" paleontologica tra due paleontologi, [[Edward Drinker Cope]] e [[Othniel Charles Marsh]]. Inizialmente il nome "''Macrosaurus''" ''proriger'' venne proposto da Cope ([[1869]]) per un cranio frammentario e tredici vertebre ritrovate nei pressi di Monument Rocks nel [[Kansas]] occidentale nel [[1868]]. Solo un anno dopo, lo stesso Cope ridescrisse il materiale e lo attribuì al genere ''[[Liodon]]''. Poi, nel [[1872]], March descrisse un esemplare più completo ed eresse un nuovo genere, "''Rhinosaurus''", ma presto scoprì che questo nome era già stato utilizzato per descrivere un altro animale.
 
==Paleobiologia==
I tilosauri erano grandi predatori marini, diffusi nei mari di gran parte del mondo nel Cretaceo superiore. E'È probabile che la struttura a forma di [[rostro]] nella parte anteriore del muso fosse usata per colpire le prede, per difendersi dai predatori (come gli [[squali]]) o anche in combattimenti intraspecifici.
[[File:Tylosaurus proriger skull.JPG|thumb|200px|right|Cranio di ''Tylosaurus proriger'']]
Un esemplare mostra la punta del muso deformata, forse il risultato di un'infezione o di una ferita. I tilosauri erano capaci di immergersi a grandi profondità, ma le ossa di alcuni esemplari mostrano segni di [[osteoporosi]] e sindrome da decompressione ([[necrosi]] avascolare) (Sheldon, 1997), ed è quindi probabile che non fossero completamente adattati a scendere a grandi profondità.
1 316

contributi