Differenze tra le versioni di "Rosario Di Salvo"

Contemporaneamente [[Pio La Torre]], lascia la segreteria nazionale del partito e torna in prima fila alla guida delle lotte nella sua [[Sicilia]]. Basta il primo viaggio insieme per stabilire tra Pio e Rosario un’intesa molto forte e coinvolgente. Questo dirigente che viene dalla gavetta così schietto e sincero, entusiasma Rosario che non perde occasione per additarlo ad esempio.
 
Con [[Pio La Torre]], la lotta alla [[mafia]], per la pace, per una [[Sicilia]] produttiva, vivono una nuova e feconda stagione. [[Comiso]] diventa il punto di riferimento di migliaia di pacifisti che non si rassegnano all’installazione dei missili nucleari americani. Si avvia la raccolta di un milione di firme. Rosario è attento, partecipe, entusiasta. Il quattro aprile del [[1982]] è nuovamente a [[Comiso]] per la sua ultima marcia che vede insieme cattolici e comunisti, socialisti e pacifisti di ogni credo. Cresce un grande movimento ma contemporaneamente aumentano i rischi. Rosario e Pio ne sono consapevoli.
 
==L'omicidio==
Utente anonimo