Controllo (diritto): differenze tra le versioni

===Controllo preventivo e successivo===
In relazione al momento in cui interviene, il controllo sugli atti si distingue in:
* ''controllo preventivo'', se è volto ad impedire che l'atto non conforme alla norma giuridica o all'interesse pubblico sia emanato (''controllo antecedente'') o produca i suoi [[effetto giuridico|effetti]] (''controllo susseguente''). Nel primo caso è richiesta <nowiki>l'</nowiki>''[[autorizzazione (diritto)|autorizzazione]]'' del controllante prima dell'emanazione dell'atto, nel secondo caso il ''visto'' (se il controllo è di legittimita) o <nowiki>l'</nowiki>''approvazione'' (se il controllo si estende al merito) del controllante prima che l'atto produca i suoi effetti;
* ''controllo successivo'', se è volto a rimuovere dal mondo giuridico l'atto (''annullamento'') o i suoi effetti (''revoca''), in conseguenza della non conformità alla norma giuridica o all'interesse pubblico (''controllo repressivo''), oppure ad emanare un atto dovuto in sostituzione del soggetto che era tenuto a farlo e lo ha omesso (''controllo sostitutivo'').