SAO 20575: differenze tra le versioni

34 byte aggiunti ,  10 anni fa
m
minuzie
m (ortografia)
m (minuzie)
|}}
 
'''SAO 20575''' ( [[Bonner Durchmusterung|BD]] 60 2522 / 4279-1582-1 TYC) è la stella centrale della [[Nebulosa Bolla]], situata nella costellazione di [[Cassiopea (costellazione)|Cassiopea]]. Non è inclusa nel [[Catalogo HD|Catalogo Henry Draper]], ed è conosciuta con il suo numero del [[catalogo SAO]] o del catalogo Bonner Durchmusterung.
 
Osservazioni effettuate con il [[Far Ultraviolet Spectroscopic Explorer]] (FUSE), mostrano che la stella è responsabile dell'illuminazione della [[Regione H II]] S162, e il suo forte [[vento stellare]] ha ripulito una parte didel materiale della stessa dando luogo all'involucro sferico<ref>{{cita pubblicazione
| autore = Moore, B. D.; Dufour, R. J.; Aufdenberg, J. P.; Sankrit, R.
| titolo = The Far-Ultraviolet Spectrum of BD+60 2522
==Caratteristiche==
Con una [[magnitudine apparente]] di +8,70<ref name=SIMBAD />, SAO 20575 è una [[gigante blu]] di classe spettrale O6.,5III<ref name=SIMBAD />: possiede una [[temperatura superficiale]] molto alta, di circa 37.500 [[Kelvin|K]], e una [[massa (fisica)|massa]] compresa tra le 9 e 20 [[massa solare|masse solari]]<ref>[http://jumk.de/astronomie/big-stars/sao-20575.shtml SAO 20575 (Jumk.de/astronomie)]</ref><ref name=APOD>[http://antwrp.gsfc.nasa.gov/apod/ap061018.html NGC 7635: The Bubble (APOD)] ([[NASA]])</ref>.
 
Diversi studi forniscono valori per la [[velocità di rotazione]], valori che vavanno da 178 a 214 [[km/s]]: anche se il [[periodo di rotazione]] non è noto, alcune [[linea spettrale|righe spettrali]] variano con un "periodo" di 2,94 giorni, che potrebbe essere in relazione con la [[rotazione stellare]]<ref name=Rauw>{{cita pubblicazione
| autore = Rauw, G.; De Becker, M.; Vreux, J.-M.
| titolo = Line profile variability in the spectra of Oef stars. I. BD + 60deg 2522
}}</ref>.
 
Non c'è unanimità per quanto riguarda la distanza: mentre alcune fonti affermanoriportano una distanza di 7100 [[anno luce|anni luce]]<ref name=HS>[http://hubblesite.org/newscenter/archive/releases/2000/04/image/a/ An Expanding Bubble in Space, Hubblesite]</ref>, altre ne indicano una ancora maggiore, di circa 11.000 anni luce: in quest'ultimo caso, la sua luminosità corrispondecorrisponderebbe a circa 600.000 volte il Sole e la sua [[magnitudine assoluta]] sarebbe di - 6,3 <ref name=Christo>{{cita pubblicazione
| autore = Christopoulou, P. E.; Goudis, C. D.; Meaburn, J.; Dyson, J. E.; Clayton, C. A.
| titolo = The kinematics of an ionized shell, NGC 7635, in the S162 complex