Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione ,  7 anni fa
m
ortografia
Nel [[1584]] John venne nominato [[Lord luogotenente d'Irlanda]] al posto di Arthur Grey, XIV barone Grey di Wilton ([[1536]]-[[1593]]) che era tornato in patria due anni prima. Il suo primo incarico fu il dare il via alle [[Plantations of Munster|Plantations of Ireland]] che erano l'inizio di una significativa ondata di migrazioni di coloni inglesi voluta dai politici britannici. Le terre che venivano fornite ai coloni erano quelle che erano state espropriate ai [[Conti di Desmond|Conte di Desmond]] alla condizione che gli affittuari vi stabilissero fattorie per costruire nuovi villaggi.
Prima di cominciare questo progetto John dovette fronteggiare delle incursioni che si ebbero nell'Ulster ad opera degli [[scozzesi]] delle [[Highlands]] ad opera di un paio di clan che erano stati chiamati da [[Sorley Boy MacDonnell]] un irlandese-scozzese che si era stabilito ad Atnrim insieme ai propri uomini. John superò il Pale e raggiunse l'[[Ulster]], ma MacDonnell era già scappato in [[Scozia]] e fece ritorno solo con altri rinforzi. Dopo diverse campagne nel [[1586]] John ottenne la sottomissione di MacDonnell e più o meno in quel periodo egli approvò il rapimento di [[Red Hugh O'Donnell]], allora quattordicenne, una mossa attuata per far avere alla corona un po' più di influenza nell'Ulster, la sua politica nel nord dell'Irlanda funzionò e portò alla sottomissione anche di [[Hugh Maguire]] Signore di Fermanagh.
Al sud la colonizzazione era partita lentamente a causa di alcune minacce legali esercitate dai proprietari unite alle ribellioni di chi si era visto confiscare tutti gli averi. Nel [[1585]] John aveva avuto successo nel perfezionare un accordo nel [[Connaught]] in un inusualmente imparziale contratto fra la corona ed i tenutari della terra. In quello stesso anno il parlamento venne convocato a [[Dublino]], il primo dal [[1569]], in ogni caso la seduta produsse un certo disappunto negli astanti, perchèperché nonostante fossero stati dichiarati confiscati tutti i beni dei Desmond e la famiglia dichiarata decaduta, la seduta incontrò difficoltà in particolare sulla sospensione delle Poynings' Law. Il parlamento fu prorogato al [[1587]] e John fu così frustrato dalle fazioni che esercitavano la loro influenza in entrambe le camere da pregare la regina di richiamarlo in patria.
John aveva di certo contribuito a ristabilire la pace in Irlanda, ma le critiche di coloro che dovevano governare con lui non mancarono di procurargli dei nemici.
Un progetto frettolosamente elaborato per convertire le rendite della [[Cattedrale di San Patrizio (Dublino)]] in denaro per fondare due collegi portò a una diatriba con [[Adam Loftus]],vescovo di [[Dublino]] che John aggravò con le sue interferenze nel lavoro di Loftus.
423 215

contributi