Apri il menu principale

Modifiche

Nessun cambiamento nella dimensione ,  7 anni fa
nessun oggetto della modifica
{{S|gradi militari}}
In diritto e politica, il '''luogotenente''' è colui che fa le veci temporaneamente di una carica politica o militare o esercita in loro nome il potere su un determinato luogo. Esempio il generale [[Josef Radetzky]] (generale dell'esercito dell'Austria) è stato due volte luogotenente del Veneto.
Nell'età del risorgimento italiano erano molti i luogotenenti nominati dai rispettivi re dei vari stati italiani. Nel linguaggio militare, il grado di luogotenente era spesso usato per indicare l'equivalente del sottotenente o dell'alfiere.
Nel linguaggio militare, il grado di luogotenente era spesso usato per indicare l'equivalente del sottotenente o dell'alfiere.
 
Nelle [[Forzeforze armate]] italiane contemporanee la ''qualifica di "luogotenente"'' è il grado più elevato delle ''categorie dei marescialli / ispettori''.
 
Nell'antico [[esercito romano]], il luogotenente era un ufficiale che coadiuvava e sostituiva il comandante supremo.
Utente anonimo