Differenze tra le versioni di "Conclave del 1464"

nessun oggetto della modifica
Poco dopo il protodiacono [[Rodrigo Borgia]] annunciò la sua elezione al popolo romano con l'antica formula dell'''[[Habemus Papam]]''. Il [[6 settembre]] il nuovo papa fu solennemente coronato nei gradini della patriarcale [[Basilica Vaticana]] dal cardinale Niccolò Fortiguerra, cardinale presbitero di [[Santa Cecilia (titolo cardinalizio)|Santa Cecilia]]. Solitamente l'imposizione della tiara avveniva per mano del cardinale [[protodiacono]] che in quel frangente era Rodrigo Borgia. Egli tuttavia non fu capace di assolvere all'incoronazione poiché si ammalò per un breve periodo dopo il conclave.
 
== CardinaliCollegio presenticardinalizio ==
{{vedi anche|Collegio cardinalizio}}
=== Cardinali presenti ===
Papa Pio II morì il [[14 agosto]] [[1464]] ad [[Ancona]] durante la preparazione della [[Crociata]] contro l'[[Impero Ottomano]]. Al tempo della sua morte c'erano ventinove cardinali viventi, ma solo diciannove di essi parteciparono al conclave. Dieci elettori erano italiani, quattro spagnoli, quattro francesi e uno greco. Sei furono creati da papa Pio II, sei da [[papa Eugenio IV]], quattro da [[papa Callisto III]] e tre da [[papa Nicola V]].
 
*[[Francesco Gonzaga]]
 
=== Cardinali assenti ===
Dieci cardinali (più di un terzo dell'intero Collegio) non parteciparono a questo conclave. Dei cardinali assenti cinque furono creati da papa Pio II, due da papa Eugenio IV, uno da papa Callisto III e uno da papa Nicola V. Pierre de Foix fu l'ultimo cardinale sopravvissuto del [[Grande Scisma d'Occidente]], elevato cardinale dall'[[antipapa Giovanni XXIII]]. Tra di essi tre erano francesi, due italiani, due tedeschi, due spagnoli e uno ungherese.