Antico Testamento: differenze tra le versioni

m
cambiato wikilink Abramo
m (r2.7.2) (Bot: Aggiungo ie:Ancian Testament)
m (cambiato wikilink Abramo)
== Contenuto ==
{{vedi anche|Storia degli Ebrei}}
Il [[Pentateuco]] comincia con la narrazione della creazione del mondo, con la spiegazione della caduta di [[Adamo]], del [[Diluvio universale]] e dei [[patriarca (ebraismo)|patriarchi]]: [[Abramo (patriarca)|Abramo]], [[Isacco]] e [[Giacobbe]]. Quest'ultimo ha [[Dodici tribù di Israele|dodici figli]], che sono presentati come i capostipiti del popolo degli Israeliti. La storia di uno di essi, [[Giuseppe (Genesi)|Giuseppe]], e dei suoi fratelli, è collegata con il trasferimento degli ebrei in [[Egitto]]. La liberazione dalla [[schiavitù]] d'Egitto ([[XII secolo a.C.]]), sotto la guida di [[Mosè]], è l'evento che a livello storiografico sancisce la nascita di Israele come popolo. Al passaggio del [[Mar Rosso]] seguono il racconto dell'Alleanza del [[Monte Sinai biblico|Sinai]], i quarant'anni di peregrinazione nel deserto, le lotte per l'installazione nella [[Eretz Israel|terra promessa]].
 
Dopo i primi tempi, in cui Israele è una confederazione di [[tribù]], [[Saul]] è il primo [[re]] di Israele. Gli succede [[Davide]] (c. 1000 a.C.), che è il vero iniziatore della monarchia: sotto il suo regno le 12 tribù sono unite. Suo figlio [[Re Salomone|Salomone]] aumenterà lo splendore della monarchia israelita, e in particolare realizzerà la consacrazione del [[Tempio di Salomone|tempio]]. Però alla sua morte l'unità del regno si rompe e il popolo rimane diviso: il regno di Israele al nord, con capitale [[Samaria]], e il regno di Giuda al sud, con capitale [[Gerusalemme]]. In entrambi i regni vari [[profeti ebraici|profeti]] richiamano continuamente i re e il popolo alla fedeltà all'alleanza del Sinai, e preannunciano sventure e redenzione.