Movimento (musica): differenze tra le versioni

m
Se i compositori, per designare i diversi movimenti di un'opera musicale, hanno spesso fatto ricorso a una terminologia basata sul [[Tempo (musica)|tempo]] o sulla [[danza]], sono tuttavia possibili altri modi per assolvere la stessa funzione:
* Il titolo d'un movimento può rinviare al tipo di struttura compositiva.
:Per esempio: ''[[Canone (musica)|Canone]]'', ''[[Toccata]]'', ''[[Fuga (musica)|Fuga]]'', ''[[Variazione (musica)|Variazione]]'', ''[[Preludio]]'', ecc.
* Il titolo d'un movimento può rinviare al numero di parti dell'organico di destinazione—procedimento molto utilizzato, per esempio, nelle [[Opera|opere]].
:Per esempio: ''[[Duo (musica)|Duo]]'', ''[[Trio]]'', ''[[Quartetto (composizione musicale)|Quartetto]]'', ecc.
* Il titolo d'un movimento può rinviare al carattere della sua interpretazione.
:Per esempio: ''[[Scherzo (musica)|Scherzo]]'', ''Patetico'', ''Lamento'', ''Cantabile'', ecc.
== Movimento come progressione del disegno musicale ==
Nella [[musica tonale]] e [[Polifonia|polifonica]] nel senso ampio del termine—vale a dire, la quasi totalità della [[musica occidentale]], dal [[Medioevo]] fino ai nostri giorni —, con '''movimento''' s'intende anche la progressione del tessuto musicale secondo l'asse dell'[[Altezza (musica)|altezza]], sia sul piano [[Melodia|melodico]] che su quello [[Armonia|armonico]].
* Il '''movimento melodico''' è l'[[Intervallo (musica)|intervallo melodico]] percorso da una stessa [[Voce (polifonia)|voce]] fra due [[Nota musicale|note]] successive. Tutti gl'intervalli producono un movimento melodico (anche l'[[unisono]], che ripete nel tempo il medesimo suono: vedi ad esempio l'inizio di ''[[Quartetto n. 14 (Schubert)|La morte e la fanciulla]]'' di [[Schubert]]).
* Il '''movimento armonico''' è la somma di almeno due movimenti melodici simultanei. Il movimento armonico può essere obliquo, parallelo, diretto o contrario.
 
279 060

contributi