Differenze tra le versioni di "La luna è tramontata"

m
m (fix link)
Tutto il libro, di veloce lettura e di grande passione, non è che la dimostrazione del fatto che nessuno è vinto, finché non lo riconosce lui stesso.
 
Il dramma dell'[[occupazione]] della piccola città norvegese è tutto delineato in poche righe. Si tratta di un [[attacco (guerra)|attacco]] a [[sorpresa]], facilitato dal [[tradimento (reato)|tradimento]] di colui che era considerato da tutti un benefattore della collettività, Geoge Correl, il personaggio più detestabile di tutto il romanzo.
 
Tutto avviene con grande rapidità e la popolazione non ha nemmeno il tempo di rendersene conto.{{Quote|Alle dieci e quarantacinque tutto era finito. La città era occupata, i difensori abbattuti e la guerra finita.<ref>John Steinbeck, ''La luna è tramontata'', Mondadori, 1948 - incipit</ref>}}
Egli vede nettamente, con lucidità, la stupidità e la ottusità degli ordini che gli vengono impartiti, ma non può esimersi dall'obbedire: ''"Che noi si sia d'accordo o no, signore, questo è quello che bisogna fare"'' dirà al [[sindaco]]: e in questa sua accettazione del dovere, in cui tuttavia non crede, sta la drammaticità e il titanismo del suo ruolo.<br />
Ruolo ben diverso da quello del suo sottoposto, il tenente Loft, che invece crede in ogni sua [[molecola]] nel regolamento e nel suo ''status'' di militare.<br />
Il colonnello esegue quasi con disperazione il suo dovere, tratta quando deve trattare, uccide quando deve uccidere, ma è profondamente consapevole dell'inutilità delle sue azioni, e questa demotivazione (benché rigidamente controllata) fa sì che la sua stima nei confronti del [[sindaco]] cresca a dismisura, perché vede incarnata nel semplice, bonario sindaco Orden, la [[democrazia]] e la semplice adesione a dei principi accettati e vissuti dall'individuo e dalla [[società (sociologia)|società]] in cui vive, in un ''unicum'' vitale e in continuo progredire, mentre il suo "regolamento" non vede a un palmo dal suo naso e non porta null'altro che [[morte]] e distanza fra gli uomini.
 
=== Il sindaco Orden ===
276 248

contributi