Bypass aorto-coronarico: differenze tra le versioni

m
- Insufficienza renale, Sutura / Fixed using Wikipedia:Check Wikipedia - Wikilink al titolo della voce (semiautomatico) (v1.13)
m (- Insufficienza renale, Sutura / Fixed using Wikipedia:Check Wikipedia - Wikilink al titolo della voce (semiautomatico) (v1.13))
 
==Esecuzione==
Il cardiochirurgo effettua un'incisione longitudinale sul torace, attraverso lo [[sterno]], detta ''sternotomia mediana''. Attraverso questa incisione il chirurgo accede al [[cuore]] ed all'[[aorta]]. A valle del restringimento [[sutura chirurgica|sutura]] un tratto di [[vena safena]] prelevata dal paziente, o più recentemente di [[arteria mammaria]]. Successivamente collega l'altra estremità a monte del restringimento o dell'occlusione. In questo modo il [[sangue]] avrà un passaggio per aggirare l'ostacolo.
 
==Tipologie di interventi==
i cui risultati sono stati presentati all'Americam College of Cardiology il 27 marzo 2012, ha evidenziato la superiorità della rivascolarizzazione chirurgica rispetto all'[[angioplastica coronarica]] nei pazienti affetti da malattia coronarica multivasale.
 
Lo studio ASCERT è uno degli studi osservazionali, che ha coinvolto un numero particolarmente elevato di casi, 600.000, con una analisi finale composta da 103.549 pazienti trattati con angiopalstica e 86.244 trattati con [[bypass aorto-coronarico]]<ref>[http://www.theheart.org/article/1377143.do ASCERT CABG, PCI analysis: Lower mortality with surgery]</ref><ref>[http://www.cardiosource.org/News-Media/Publications/Cardiology-Magazine/ACC12-ASCERT.aspx Study Suggests Better Survival in Patients Undergoing CABG Compared to PCI]</ref>
 
I risultati sono stati assolutamente a favore della rivascolarizzazione chirurgica (follow up a 4 anni), infatti già dal primo anno di controllo le curve di sopravvivenza sono diventate sempre più divergenti a favore dell'approccio chirurgico.
 
==Rischi==
I rischi sono: sanguinamento postoperatorio, [[infezioni]], [[ictus]], [[infarto]] miocardico perioperatorio, [[insufficienza renale acuta|insufficienza renale]], [[insufficienza respiratoria]], [[morte]]. La mortalità dell'intervento si aggira intorno all'1%.
In Italia è stato condotto uno studio degli esiti a breve termine di interventi di bypass aorto-coronarico nelle cardiochirurgie partecipanti tra il 1º gennaio 2002 e il 30 settembre 2004<ref>[http://bpac.iss.it/RisultatiStudio/mdno/ Risultati dello studio BPAC]</ref>. Il Progetto BPAC era su base volontaria. In USA questo genere di studi vengono fatti a vantaggio dei malati e dei loro famigliari che possono così valutare con trasparenza a chi rivolgersi per le cure.
 
279 391

contributi