Differenze tra le versioni di "Consiglio della Corona di Svezia"

nessun oggetto della modifica
 
==Dal parlamentarismo verso la monarchia assoluta==
I consiglieri hanno avuto la posizione più alta nel regno dopo la famiglia reale ed erano come "cugini del re". Intorno al 1672, l'anno del raggiungimento della maggiore età di Carlo XI, il consiglio è stato riunito sempre meno frequentemente e alla fine il re governava in modo [[Autocrazia|autocratico]], con un gruppo apposito di consiglieri di sua fiduciaria per discutere di una questione particolare o un gruppo di questioni. La [[guerra di Scania]] (1674-1679) diede al re la possibilità di stabilire - con l'approvazione dei territori (land) - una monarchia assoluta delsul tipo dell'assolutismo Rinascimentale. Il Consiglio, il Parlamento, il governo locale, il sistema giuridico, la Chiesa di Svezia, tutti sono stati portati all'interno del potere del re e dei suoi funzionari.
 
Questo è stato il culmine di una lunga lotta di potere tra i re e l'aristocrazia. Il primo degli atti del Riksdag, ratificando il cambiamento del sistema, è stata una dichiarazione che il re non era vincolato dalla [[Costituzione della Svezia|costituzione]] del 1634, che nessun re o regina aveva mai concesso liberamente. I consiglieri sono stati ora denominati Consiglieri Reali, essendo nominati e revocati a piacere dal Re.
 
Nel 1713, il figlio e successore di Carlo XI, [[Carlo XII di Svezia|Carlo XII]], ha emesso una nuova ordinanza per la cancelleria per permettergli di guidare il governo dal campo di battaglia, ma la sua morte improvvisa, durante l'assedio di Fredricshald in Norvegia nel 1718, ha fornito l'opportunità per il Parlamento ([[Riksdag degli Stati]]) di scrivere una nuova costituzione nel 1719 e nel 1721, che ha dato la Svezia mezzo secolo di una prima rinnovata concertazione, e da allora un governo parlamentare.
 
Nella prima istituzione la nobiltà ha dominato sia il Parlamento che il Consiglio. Il consiglio aveva ora 16 membri e era presieduto dal re. Ogni consigliere aveva diritto a un voto, mentre il re, in qualità di presidente, ne aveva due. Il consiglio è stato il governo del paese, ma anche la suprema autorità giudiziaria.
 
==La costituzione del 1974==
5 196

contributi