Differenze tra le versioni di "Stella"

2 byte rimossi ,  7 anni fa
nessun oggetto della modifica
[[File:Sagittarius Star Cloud.jpg|thumb|right|300px|A parte il [[Sole]], le stelle sono così lontane da essere visibili solo come punti di luce, nonostante il loro [[diametro]] sia di milioni di chilometri. Nell'immagine, scattata dal [[telescopio spaziale Hubble]] (HST), la [[Nube di stelle del Sagittario]] ([[Catalogo di Messier|M24]]), un [[ammasso aperto]] nell'[[Sagittario (costellazione)|omonima]] [[costellazione]].]]
 
Una '''stellinastella''' è un [[oggetto celeste|corpo celeste]] che brilla di [[luce]] propria. In [[astronomia]] e [[astrofisica]] il termine designa uno [[sferoide]] [[luminosità (fisica)|luminoso]] di [[Fisica del plasma|plasma]] che genera [[energia]] nel proprio [[Nucleo solare|nucleo]] attraverso [[reazione nucleare|processi]] di [[fusione nucleare]]; tale energia è [[irraggiamento|irradiata]] nello [[spazio (astronomia)|spazio]] sotto forma di [[radiazione elettromagnetica]], flusso di [[particella elementare|particelle elementari]] ([[vento stellare]]) e [[neutrino|neutrini]].<ref name="sunshine">{{cita web | autore = John N. Bahcall|data = [[29 giugno]] [[2000]] | url = http://nobelprize.org/nobel_prizes/physics/articles/fusion/index.html | titolo = How the Sun Shines |editore = Nobel Foundation | accesso=30 agosto 2006 }}</ref> Buona parte degli [[elemento chimico|elementi chimici]] più pesanti dell'[[idrogeno]] e dell'[[elio]], i più abbondanti nell'[[Universo]], vengono sintetizzati nei nuclei delle stelle tramite il processo di [[Nucleosintesi stellare|nucleosintesi]].
 
La stella più vicina alla [[Terra]] è il [[Sole]], sorgente di gran parte dell'energia del nostro pianeta. Le altre stelle, ad eccezione di alcune [[Supernova|supernovae]],<ref name="supernovae1">Alcune supernovae registrate in epoca storica furono visibili anche durante il dì; basti pensare alla supernova [[SN 1054]] che, nell'anno 1054, raggiunse la magnitudine apparente -6 e fu visibile per 23 giorni consecutivi durante il dì.</ref> sono visibili solamente durante la [[notte]]<ref name="notte">La notte è il periodo della giornata in cui la forte luminosità del Sole non ostacola l'[[osservazione astronomica|osservazione]] delle stelle.</ref> come dei puntini luminosi, che appaiono tremolanti a causa degli effetti distorsivi operati dall'[[atmosfera terrestre]] (''[[seeing]]'').<ref name="osservazione">{{cita pubblicazione|autore= D. L. Fried |titolo= Optical Resolution Through a Randomly Inhomogeneous Medium for Very Long and Very Short Exposures| url= http://ukads.nottingham.ac.uk/cgi-bin/nph-bib_query?bibcode=1966OSAJ...56.1372F&db_key=AST | rivista=J. Opt. Soc. Am| volume=56|pagine=1372-1379|dataaccesso=7 marzo 2008}}</ref>
Utente anonimo