Apri il menu principale

Modifiche

m
La rappresentanza conferisce a un'associazione sindacale il diritto a usufruire dei locali aziendali e di ore di permesso per sindacalisti e lavoratori in assemblea, a indire [[sciopero|scioperi]], agli obblighi di informazione, consultazione o partecipazione sindacale dove previsti dalla legge.
 
LInfatti 'articolo 19 dello [[Statuto dei Lavoratori]] riconosce il diritto di rappresentanza alle associazioni sindacali che risultino firmatarie di [[Contratto collettivo nazionale di lavoro|contratti collettivi di lavoro]] applicati nell'unità produttiva.
LoIl menzinato [[Statuto dei lavoratori]] (legge n. 300 del 1970) inizialmente riconosceva questo diritto anche alle organizzazione più rappresentative a livello nazionale, a prescindere dalla firma sindacale di accordi collettivi (nazionali o proviciali) e dalla loro applicabilità all'unità produttiva, norma interpretata a favore di [[CGIL]], [[CISL]] e [[UIL]]. Il cosiddetto monopolio della rappresentnaza fu abolito con il [[Referendum abrogativi del [[1995]] in Italia|referendum abrogativo del 1995]], a seguito del quale fu promulgato il D.P.R. n. 312 del [[1995]], il quale andò ben oltre l'oggetto della consultazione referendaria.
 
Lo [[Statuto dei lavoratori]] (legge n. 300 del 1970) inizialmente riconosceva questo diritto anche alle organizzazione più rappresentative a livello nazionale, a prescindere dalla firma sindacale di accordi collettivi (nazionali o proviciali) e dalla loro applicabilità all'unità produttiva, norma interpretata a favore di [[CGIL]], [[CISL]] e [[UIL]]. Il cosiddetto monopolio della rappresentnaza fu abolito con il [[Referendum abrogativi del [[1995]] in Italia|referendum abrogativo del 1995]], a seguito del quale fu promulgato il D.P.R. n. 312 del [[1995]], il quale andò ben oltre l'oggetto della consultazione referendaria.
 
La [[Corte Costituzionale]] con sentenza n. 325 del [[1995]], dichiarò legittimo il citato [[DPR]], in quanto non in contrasto con gli artt. 3 e 39 della Costituzione.
30 076

contributi