Differenze tra le versioni di "Adriano Prosperi"

m
Il 29 maggio 2012 un'ordinanza del sindaco di Pisa, [[Marco Filippeschi]], ha deliberato la chiusura del Palazzo della Sapienza, sede storica dell'Università di Pisa e della Biblioteca Universitaria, per le necessarie opere di ristrutturazione dell'immobile. Prosperi si è messo alla testa di una contestazione contro lo spostamento della Biblioteca dalla sua sede storica, polemizzando contro la decisione, temporanea ma ipotizzata anche in via permanente, di spostare il patrimonio librario presso un convento dei cappuccini situato nei pressi del centro di Pisa (San Giusto), da lui considerata "di per sé insoddisfacente da tutti i punti di vista", segnando "la rinuncia e il fallimento delle istituzioni accademiche, del governo cittadino e regionale e dei ministeri nazionali<ref>Cfr. Pisa, appello per la biblioteca: "Deve restare alla Sapienza", "La Repubblica - Firenze", 1° giugno 2012[[Prosperi: “Dalla città nessuna offerta di spazi per la Biblioteca Universitaria”]], "Pisanotizie", 2 giugno 2012 </ref>.
 
La decisa presa di posizione di Prosperi ha suscitato una ferma risposta di disappunto da parte del sindaco Filippeschi<ref>[http://pisanotizie.it/news/news_20120814_filippeschi_risposta_prosperi_biblioteca_universitaria.html Filippeschi risponde a Prosperi sulla biblioteca universitaria: "Il Comune ha fatto la sua parte"], "Pisanotizie", 16 agosto 2012 </ref>. [[MIBAC]], allaComune e Rettorato hanno confermato i loro piani che prevedono 'eventualità di ricollocare la Biblioteca in sede più idonea e funzionale rispetto all'antico qualepalazzo. Prosperi ha reagito lanciando un nuovo appello simile al precedente<ref>Cfr. [http://www.pisanotizie.it/news/news_20120905_lettera_aperta_appello_associazione_amici_biblioteca_universitaria.html Biblioteca, a tre mesi dalla chiusura ancora nessuna verifica strutturale. Prosperi: "Necessario un confronto pubblico"], "Pisanotizie", 5 settembre 2012</ref>.
 
==Bibliografia==
289

contributi