Differenze tra le versioni di "Adriano Prosperi"

Annullata la modifica 53709032 di Vituzzu (discussione) caso Macerata ha avuto copertura come si vede dalla corrispondenza citata in nota
(Annullata la modifica 53709361 di Kurt4 (discussione))
(Annullata la modifica 53709032 di Vituzzu (discussione) caso Macerata ha avuto copertura come si vede dalla corrispondenza citata in nota)
In particolare, nel maggio 2007, mentre era in corso un acceso dibattito riguardo la rielezione di [[Salvatore Settis]] a direttore della [[Normale di Pisa]], nel quale era intervenuto anche [[Carlo Azeglio Ciampi]], una lettera a firma di Prosperi raggiunse la redazione del quotidiano ''[[La Nazione]]'', che la pubblicò in cronaca nazionale e locale<ref>Cfr. [https://docs.google.com/file/d/0BxyCYHOrRpjvQjVOd2FWMnVEM28/edit Volantini e lettere al vetriolo], "La Nazione", 16 maggio 2007; [https://docs.google.com/file/d/0BxyCYHOrRpjvVExEa0QtTTdRNm8/edit Volantini e veleni sulle elezioni alla Normale], "La Nazione", 16 maggio 2007</ref>. La lettera polemizzava contro un presunto volantino, circolante alla Normale, in cui lo storico era accusato di opporsi alla conferma di Settis perché quest'ultimo non aveva favorito la chiamata a professore associato presso la prestigiosa università pisana della figlia [[Valentina Prosperi]] (allieva di [[Gian Biagio Conte]], anch'esso tra gli oppositori di Settis, e vincitrice di cattedra presso l'Università di Sassari). La direzione della Scuola Normale, in un comunicato<ref>Cfr. [http://www.sns.it/storiconews/2007/maggio07/prosperi/ Normale, un falso la lettera di Prosperi alla Nazione], comunicato ufficiale sul sito della Normale; [https://docs.google.com/file/d/0BxyCYHOrRpjvaDdYMjIxWUJSU0E/edit comunicato ufficiale sul quotidiano "Il Tirreno"], 17 maggio 2007 </ref>, e Prosperi stesso, attraverso una lettera-smentita<ref>Cfr. la [https://docs.google.com/file/d/0BxyCYHOrRpjvV2tNc19tSlU5ZVE/edit lettera-smentita di Adriano Prosperi], pubblicata su "La Nazione" del 17 maggio 2007. Vedi anche [http://rassegnastampa.unipi.it/rassegna/archivio/2007/05/17SIL4034.PDF Veleni a Pisa. Un "corvo" colpisce la Scuola Normale], "La Nazione", 17 maggio 2007.</ref>, denunciarono che si trattava di un falso. La vicenda, mai del tutto chiarita, suscitò l'attenzione dell'opinione pubblica e finì sulla prima pagina del ''[[Corriere della Sera]]''<ref>Cfr. [https://docs.google.com/file/d/0BxyCYHOrRpjvRF80TFNqc0NjUlk/edit '''Il corvo'''. Calunnie, veleni e una lettera falsa alla Normale di Pisa] [http://archiviostorico.corriere.it/2007/maggio/18/Corvo_Calunnie_veleni_una_lettera_co_9_070518021.shtml], articolo di Dino Messina sul "Corriere della Sera" del 18 maggio 2007</ref>.
 
Il "corvo" tornò a colpire nel settembre 2010 con una lettera su presunti sprechi e spese folli alla Normale che attirò l'attenzione della magistratura<ref>Cfr. [http://archiviostorico.corriere.it/2010/settembre/29/Alla_Normale_torna_Corvo_co_9_100929054.shtml Alla Normale torna il Corvo], "Corriere della Sera", 29 settembre 2010</ref>.
 
Un mese dopo, nell'ottobre 2010, Prosperi fu oggetto di due ulteriori delazioni anonime che mettevano in discussione la sua onestà professionale ed imparzialità relativa ad alcune procedure concorsuali, in particolare quella, allora in corso e che lo vedeva presiedere la commissione, per il reclutamento di un ricercatore universitario in [[Storia moderna]] presso l'[[Università di Macerata]]<ref>Cfr. la [http://listgateway.unipi.it/pipermail/sisem-ml/2010-October/001783.html lettera di Susanna Peyronel del 15 ottobre 2010], con [http://listgateway.unipi.it/pipermail/sisem-ml/attachments/20101015/30450fca/attachment-0001.pdf allegato], diretta alla SISEM, associazione degli storici modernisti italiani, la [http://listgateway.unipi.it/pipermail/sisem-ml/2010-October/001792.html replica di Adriano Prosperi del 19/10/2010], seguita da un'ulteriore [http://listgateway.unipi.it/pipermail/sisem-ml/2010-October/001794.html lettera-denuncia di Prosperi del 20/10/2010]</ref>.
 
===La polemica sulla Biblioteca Universitaria di Pisa===
289

contributi