Apri il menu principale

Modifiche

m
nessun oggetto della modifica
== Geografia ==
 
Situata nell'Oceano Atlantico meridionale (tra 35°47' e 38°01' O e tra 53°58' e 54°53' S), circa 1.300 km a est-sudest dalle isole Falkland., Ll'isola è lunga circa 160 km, larga dai 2 ai 40 km e orientata da nord-ovest a sud-est.
 
Le coste sono rocciose ede a picco sul mare, interrotte, specialmente sulla costa nord-est, da ampie e profonde baie di origine glaciale, che forniscono un habitat riparato per la fauna, ede un valido ancoraggio per le navi.
 
Il territorio, molto aspro e scosceso, è attraversato da due catene montuose (Allardyce e Salvesen),: il punto più elevato è il [[monte Paget]] (2.915 m s.l.m.), ma ben 11 cime superano i 2000 m. L'isola è per lo più coperta sui rilievi da ghiacciai e nevai, mentre i bassi pendii e le modeste pianure sono coperte da vegetazione [[Erba (botanica)|erbacea]], [[Bryophyta|muschi]] e [[lichene|licheni]].
 
== Storia ==
[[File:Mirounga leonina.jpg|thumb|right|350px|Georgia del Sud: giovane esemplare di ''[[Mirounga leonina]]'' ([[elefante marino]] dell'[[emisfero sud]]).]]
 
Pare che il primo avvistamento dell'isola risalga all'aprile del [[1675]] quando Antony de la Roché, un commerciante [[Londra|londinese]] in viaggio da [[Lima]] a Londra, incontrò a [[Capo Horn]] un forte maltempo che deviò la sua rotta. Avvistò un'isola montuosa con profonde baie che, secondo le descrizioni e a quelle latitudini, poteva essere solo la Georgia del Sud.
 
L'isola fu anche avvistata nel [[1700]] dall'astronomo britannico [[Edmund Halley]] a bordo della ''Paramour'', che però non poté sbarcare per il maltempo.
Il primo a mettere piede sull'isola fu [[James Cook]] il [[17 gennaio]] [[1775]],; sbarcò dalla ''HMS Resolution'' in una baia che chiamò Possession Bay e tracciò le carte di parte della costa. Proseguì veleggiando fino alla punta meridionale dell'isola, che chiamò Cape Disappointment (capo disappunto) quando diventò evidente che non poteva trattarsi del ricercato continente [[Antartide|antartico]]. Nonostante avesse liquidato la scoperta come "non degna di nota", la chiamò "isola di Georgia" in onore del [[Giorgio III di Gran Bretagna|re Giorgio III]].
 
Per tutto il [[XIX secolo]] fu una base per i cacciatori di foche, la cui popolazione fu decimata, e nel secolo successivo, fino a quando la pesca delle balene non fu interrotta, fu una base baleniera. Il primo insediamento fisso, [[Grytviken]], fu costituito nel [[1904]] nel golfo di Cumberland orientale e rimase operativo fino al [[1965]].
 
Le altre basi baleniere dell'isola erano tutte situate sulla costa settentrionale in golfi riparati, principalmente le operazioni si svolgevano principalmente sulle navi baleniere e a terra vi erano solo delle piccole basi di appoggio.
 
La comunità scientifica iniziò a interessarsi dell'isola nel [[1877]] quando vi sbarcò una spedizione austriaca guidata da [[Heinrich Klutschak]]. Un gruppo di scienziati tedeschi che collaboravano al progetto ''International Polar Year'' visserovisse per un anno a Royal Bay, esplorando parte dell'interno dell'isola e descrivendodescrivendone le caratteristiche geologiche, biologiche, meteorologiche e topografiche.
 
Il primo involontario attraversamento dell'isola fu effettuato da [[Ernest Henry Shackleton]], [[Thomas Crean]] e [[Frank Worsley]] come fase conclusiva dell'odissea della [[spedizione Endurance]]. Shackleton e cinque membri dell'equipaggio sbarcarono nel sud dell'isola, nella [[baia di re Haakon]], dopo aver navigato per 1.300 km e 14 giorni nel burrascoso [[Canale di Drake|passaggio di Drake]] a bordo della [[scialuppa]] ''[[James Caird (scialuppa)|James Caird]]'', dovettero infine affrontare la difficoltosa traversata dell'isola per raggiungere Grytviken.
 
Nel corso della [[guerra delle Falkland]], il [[19 marzo]] [[1982]] un gruppo di argentini, fingendo di essere dei mercanti di rottami metallici, occuparonooccupò l'isola sbarcando nella base abbandonata di Leith Harbour. Il comandante della guarnigione argentina era [[Alfredo Astiz]], un capitano dell'[[Armada de la República Argentina]], la [[marina militare]] argentina, in seguito condannato per i crimini commessi in Argentina nel corso della [[Guerra sporca]]. Il [[2 aprile]], quando proclamò la sovranità argentina sull'isola, la rinominò ''Isla San Pedro''. L'isola fu riconquistata dalle truppe britanniche il [[25 aprile]] ([[Operazione Paraquat]]).
 
<!--The research station at King Edward Point, near the former [[Norway|Norwegian]] [[whaling]] station of [[Grytviken]], originally established up in [[1949]]/[[1950]] by the [[British Antarctic Survey]] (until [[1962]] called Falkland Islands Dependencies Survey), became a small military garrison after the [[Falklands war]]. This returned to civilian use in [[2001]] and is operated by the [[British Antarctic Survey]].-->
19

contributi